“Bimbi a tavola con Tomasoni”, l'iniziativa social con ricette sfiziose e salutari

Il progetto prevede il coinvolgimento di quattro giovani mamme, attive su Instagram quotidianamente, creative e molto sensibili al tema del mangiar sano e bene, sono Sara Luna Canola, Caterina Siviero, Chiara Losh e Victoria Cotovan

Al via il nuovo progetto educativo alimentare firmato Caseificio Tomasoni, azienda produttrice di formaggi dal 1955 a Breda di Piave, che si articola in un appuntamento fisso ogni lunedì fino a fine anno. Tante ricette sfiziose e salutari con i prodotti Tomasoni ed informazioni utili sul ruolo del latte e dei suoi derivati nella dieta quotidiana di adulti e bambini. Il progetto “Bimbi a tavola con Tomasoni” prevede il coinvolgimento di quattro giovani mamme, attive su Instagram quotidianamente, creative e molto sensibili al tema del mangiar sano e bene, sono Sara Luna Canola, Caterina Siviero, Chiara Losh e Victoria Cotovan.

«Le abbiamo scelte perché condividono i nostri valori: benessere, genuinità e passione per il buon cibo -spiega Eva Tomasoni, responsabile marketing dell’azienda e mamma- Queste mamme collaboreranno con noi nella creazione e nella condivisione di contenuti che ci aiuteranno a veicolare dei contenuti trasparenti sugli effetti del latte e dei formaggi nell’alimentazione quotidiana sia nei loro profili Instagram, sia nei nostri canali social e tramite il nostro blog Stracchino&co».

L’iniziativa nasce a cavallo tra il 2019 ed il 2020 proprio da Eva Tomasoni con l'obiettivo di contrastare la disinformazione e le fake news promosse dalle mode alimentari che si vivono abitualmente. «Negli ultimi anni – continua Eva - sono stati diffusi molti falsi miti riguardo l’effetto del latte e dei formaggi. Ciò che bisogna ricordare è che sono alimenti che integrano e arricchiscono l’alimentazione, aiutando a rinforzare le ossa, le difese immunitarie e forniscono all’organismo vitamina D, e soprattutto in questo periodo, in cui si è esposti poco alla luce del sole, latte e derivati ne possono favorire l’assunzione (l’assorbimento della vitamina D avviene solitamente per l’80% grazie alla luce solare). Sarebbe inoltre corretto abituarsi ad un consumo di latte e derivati su base quotidiana (sempre senza esagerare), come affermato dal Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione del CREA lo scorso dicembre».

«Essere mamma non è facile – dichiara Eva Tomasoni (mamma di Giulio che ha 1 anno) - ti pone di fronte a scelte importanti che devi prendere in maniera consapevole e responsabile; io sono una giovane mamma e questo l’ho compreso pian piano. Anche se, devo ammettere, che la tradizione di casa, della mia famiglia mi ha sempre supportato; ricordo molto bene gli insegnamenti di nonno Primo sull’importanza dell’amore che ricevi dalla famiglia per credere ancora di più nelle cose che fai (ndr nonno Primo è il fondatore dell'azienda). A volte ci si fa influenzare troppo da informazioni poco chiare e scorrette soprattutto su Internet, ho deciso quindi di dare avvio a questa iniziativa, partendo dall'importanza della conoscenza del ruolo dell’alimentazione e della funzione che ricoprono particolari cibi nella nostra dieta. Così abbiamo scelto di raccontare nell’esperienza di vita tra mamma e figlio/a le potenzialità del latte e dei suoi derivati utilizzandoli a volte da soli oppure integrati a ricette sane ma sfiziose».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Caseificio Tomasoni ha una storia di oltre 60 anni. È un'azienda a conduzione familiare che conserva i valori di famiglia senza rinunciare alle nuove sfide verso la sostenibilità. Tomasoni lavora solo latte veneto, 400 quintali al giorno provenienti da stalle situate nel raggio di circa 30/40 km dallo stabilimento produttivo. La scelta di adottare una filiera corta, controllata e sostenibile ha permesso di garantire la bontà di un prodotto semplice e genuino, come la Crema del Piave, prodotto di punta dell’azienda, ma anche gli stracchini freschi, le robiole, le ricotte ed i formaggi spalmabili, tutti prodotti perfetti da soli o adatti ad essere degustati in ricette sfiziose per grandi e bambini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio all'azienda agricola Vaka Mora: a fuoco 500 balle di fieno

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento