La fiera 4 passi lancia il primo crowdfunding per sostenere e "adottare" un espositore

Da Lampedusa e Amatrice a Treviso: per la prima volta in Italia si chiede ai cittadini di contribuire "all'adozione" di un espositore di una fiera

TREVISO Fiera4Passi, fiera dell’economia solidale e sostenibile, partecipa ad una iniziativa di crowdfunding sulla piattaforma messa a disposizione da Banca Etica, per favorire e supportare la presenza in Fiera dei produttori di Lampedusa, quelli delle zone terremotate, le realtà dell'economia carceraria, i produttori del commercio equo della Palestina e una Cooperativa pugliese che coltiva terre confiscate alla mafia. #adottaunespositoreF4P è l’hashtag con il quale promuovere l’iniziativa che, partendo dal basso e con il contributo di tutti, contribuirà a portare in Fiera4passi 2017 alcune realtà che vivono in zone o in situazioni particolari e che sarebbero in difficoltà a sostenere i costi per il viaggio e la permanenza. Sarà così possibile avere i testimoni di realtà dove trovare un “Futuro al Lavoro” è una necessità di primaria importanza. 

Le donazioni sono deducibili fiscalmente e a tutti i donatori verrà inviata alla chiusura della campagna la rendicontazione del progetto e la possibilità di richiedere l’attestato di donazione valido ai fini fiscali.  Quali i progetti che potrebbero parteciapre a Fiera4Passi anche grazie al crowdfunding? Gli espositori che saranno sostenuti con il crowdfunding sono un gruppo di ragazzi di Lampedusa che ha pensato di organizzare viaggi guidati per far conoscere l'isola, le sue bellezze naturali, le persone che la abitano e quello che vivono da un po' di anni a questa parte Vorremo ospitare alcuni produttori che provengono dalle zone del Centro Italia, colpite dal sisma dello scorso agosto. Sono agricoltori che verrebbero a raccontare le loro fatiche e proporci i loro prodotti di qualità, dalle lenticchie, ai salumi, ai formaggi tipici della loro zona. 

Vogliamo poi portare in fiera i ragazzi del progetto “Pietra di Scarto” in Puglia, che coltivano beni confiscati alla mafia, con programmi  di agricoltura sociale per l’inserimento di persone svantaggiate, a rischio di esclusione sociale e di sfruttamento, operando anche in terreni confiscati dalle stesse organizzazioni criminali. Un altro progetto è FreedHome una rete di cooperative che lavorano nelle carceri italiane, che si sono aggregate per dare maggior visibilità ai loro prodotti. Non ultimo, cercheremo di avere in Fiera PARC, realtà del Fair trade della Palestina, punto di riferimento per gli agricoltori palestinesi che vivono in situazioni di difficoltà. #adottaunespositoreF4P darà modo al  visitatore di Fiera4Passi di contribuire semplicemente e concretamente alla costruzione di un’economia più giusta e capace di futuro scoprendo un diverso stile di vita da cittadino e consumatore. 

Link per donazione: www.produzionidalbasso.com/project/adotta-un-espositore-di-fiera4passi/

Fiera4passi 2016_2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento