Lago Film Festival: al via il nuovo progetto "Fotogrammi Veneti"

I giovani si raccontano: è questo il sottotitolo della nuova iniziativa ideata dallo staff del Lago Film Fest, finanziata dalla Regione del Veneto e gestita dal Comune di Revine Lago

REVINE LAGO Si è svolta sabato mattina la conferenza stampa d’avvio del progetto “Fotogrammi Veneti: i giovani si raccontano”, che si è tenuta presso il Parco Archeologico Didattico Livelet a Revine Lago.

Erano presenti Michela Coan, sindaco di Revine Lago, Viviana Carlet direttrice del Lago Film Fest, Morena Faverin coordinatrice del progetto, Claudio Costantino aiuto coordinatore, Isotta Esposito responsabile comunicazione e i videomaker Fabio Tabacchi e Mirko Tonini. "È una grande occasione poter creare una connessione concreta e creativa tra studenti e mondo del lavoro. Crediamo nella formazione non convenzionale e nell’esperienza diretta che crea nuovo dialogo e possibilità di sviluppo" ha raccontato Viviana Carlet presentando l'iniziativa. Presenti anche i veri protagonisti del progetto: 22 giovanissimi creativi, studenti provenienti da tre licei artistici del Veneto, il Liceo Artistico De Fabris di Nove, il Liceo Artistico Munari di Vittorio Veneto e l’Istituto Salesiano San Marco di Mestre.

Il progetto mira a indagare il rapporto tra giovani, creatività e occupazione nel settore degli audiovisivi e dello storytelling con l’intento di rafforzare le connessioni tra forme spontanee di espressione della creatività giovanile, consolidamento delle competenze artistiche e mondo del lavoro. Gli obiettivi principali sono due: avvicinare e far conoscere agli studenti aziende e realtà produttive della Regione Veneto portando loro degli esempi di imprese giovani che risultano competitive e vincenti sul mercato; e rafforzare la rilevanza delle professioni creative come ambito occupazionale nel quale esprimere le competenze acquisite nel percorso formativo dell’istituto d’arte.

I risultati finali del progetto saranno tre racconti di storytelling, tre cortometraggi che verranno in seguito proiettati durante l’evento conclusivo di Fotogrammi Veneti e nel corso della tredicesima edizione del Lago Film Fest. Gli studenti, già dalla mattinata di sabato, sono entrati nel vivo del progetto con un workshop a cura di Stefano De Marco, Niccolò Falsetti e Alessandro Grespan, pirate filmmakers del collettivo ZERO di Roma - “Zero perché finalmente possiamo partire perché sappiamo da dove partire”, citando il loro Manifesto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento