Contraccezione e ITS: come parlarne con un adolescente

Molti genitori si sentono a disagio, quando arriva il momento di parlare con i loro figli della contraccezione o della salute sessuale. Ecco alcuni consigli

L'adolescenza è caratterizzata da una sensazione di incoscienza e invulnerabilità. Gli adolescenti non sono sempre consapevoli dei rischi legati alla sessualità. Quando non vengono prese determinate precauzioni, le loro prime esperienze sessuali li espongono a conseguenze potenzialmente gravi. Una gravidanza indesiderata e la contrazione di un'infezione a trasmissione sessuale (ITS) sono esempi eclatanti.

Contraccezione: argomento numero uno

Ci sono una serie di fattori che entrano in gioco con la gravidanza adolescenziale, ma prima di tutto è la mancanza o l'uso inadeguato dei metodi contraccettivi che sono da biasimare. I fattori psicologici, cognitivi, sociali, culturali ed economici, determinano il comportamento contraccettivo negli adolescenti, nonché la scelta se continuare o meno una gravidanza indesiderata. La questione della contraccezione, è fondamentale a causa dei problemi ad essa correlati (aborto e gravidanza indesiderata). È importante che gli adolescenti siano ben informati delle varie opzioni disponibili in termini di contraccezione e che, una volta scelto un metodo, venga utilizzato in modo ottimale.

ITS tra gli adolescenti

A volte è difficile far capire a un adolescente le implicazioni della contrazione di una Malattia sessualmente trasmissibile (ITS). Molti adolescenti si sentono immuni da un evento del genere: la loro sensazione di invulnerabilità, dà loro un falso senso di sicurezza. In verità, l'unica misura (a parte l'astinenza) che protegge loro da una ITS, è usare un preservativo per ogni incontro sessuale. Questa misura, è facilmente accessibile, ma non è sempre facile convincere gli adolescenti a usarla in modo sistematico e assiduo. Questo è un messaggio che deve essere chiaramente inviato a tuo figlio. Far sentire a proprio agio i figli, su tali argomenti, ma soprattutto sentirtici tu, da genitore, é la via sicura e chiara. Infondere un clima trasparente e non viverlo come un tabù, è fondamentale perché tuo figlio sviluppi l'abitudine reasponsabile, di proteggersi ogni volta.

Consigli ai genitori

È consigliabile che i genitori rimangano aperti, così gli adolescenti si sentono a proprio agio nel porre domande o nel condividere le proprie preoccupazioni. Per raggiungere questo terreno comune, ecco alcuni consigli: metti da parte i tuoi giudizi e cerca di rimanere aperto, empatico, attento e disponibile. Questo approccio positivo e favorevole alla comunicazione aperta, aiuterà il giovane a sentirsi a proprio agio. Non descriverti come qualcuno che ha tutte le risposte, mostra il tuo interesse per le preoccupazioni quotidiane di tuo figlio, tenendo conto della sua prospettiva e realtà. Ascolta attentamente. Il tuo adolescente, può tentare sottilmente di farti una domanda o condividere le sue preoccupazioni, senza fare una domanda diretta. Stai attento se tuo figlio apre le porte a una discussione e non minimizzare mai la sessualità di tuo figlio. Ricorda che le prime esperienze del tuo adolescente, sono cruciali e sono fonte di preoccupazione e disagio. Questo è un momento molto importante per lui / lei. Tuo figlio/a potrebbe provare i suoi primi sbagli e le sue passioni, ricorda che l'amore e la sessualità sono spesso intrecciati, ed è importante porre l'accento sull'aspetto emotivo della sessualità. Rispetto e amore sono cardini fondamentali, perché l'adolescente cresca in modo sano e senza alcun tipo di devianza.

In conclusione

La sessualità è un argomento che genera molte discussioni, puoi fornire un'influenza positiva sulla sessualità di tuo figlio, il genitore é un pilastro e tuo figlio/a, apprezzerà senza dubbio il tuo sostegno!


Link utili:
Consulenze e sostegno giovani USSL2

GruppoC HIV

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento