Sport, educazione e psicologia: nasce la collaborazione tra Mogliano Rugby e Iusve

Tra la società rugbistica moglianese e l'istituto salesiano di Mestre nasce una nuova collaborazione che durerà fino alla prossima stagione e sarà dedicata ai settori giovanili

MOGLIANO VENETO Mogliano Rugby e IUSVE dalla stagione corrente collaborano per dare vita al progetto "Sport – Educazione – Psicologia". Un progetto pilota, innovativo e all’avanguardia, uno dei primi in Italia, che coinvolge il settore giovanile del Mogliano Rugby e l’Istituto Universitario Salesiano di Mestre, da anni attento al ruolo educativo-formativo dello sport in ambito giovanile.

Una collaborazione che nasce da un’idea condivisa: quella dell’importanza di creare una cultura sportiva attraverso una formazione adeguata e attenta degli allenatori, degli atleti, degli accompagnatori e dei genitori. Entrambi gli enti infatti, ritengono che lo sport giovanile necessiti di un'attenta analisi per poter riscoprire l’importanza dell’attività sportiva nella crescita dei ragazzi di oggi. La collaborazione partirà già da questo mese di marzo e proseguirà per tutto il corso della stagione, comprendendo anche la programmazione del nuovo anno sportivo. A capo del progetto ci saranno due studenti del corso di laurea in Psicologia che provengono dal mondo del rugby, Marco Gazzola e Erika Mestriner, coordinati dalla prof.ssa Marcella Bounous, docente di Psicologia dello Sport presso lo IUSVE. I tre si affiancheranno al responsabile tecnico Franco Properzi e al coordinatore del mini rugby Claudio Zizola, entrando a far parte dello Staff Juniores del Mogliano Rugby. I loro interventi saranno mirati verso tutti gli allenatori e accompagnatori, attraverso momenti di confronto e osservazione in campo (allenamenti e partite) e attraverso momenti di informazione, rivolte anche ai genitori dei giovani atleti. "Quando parliamo di investimenti innovativi, il Mogliano Rugby intende parlare di questo: investimenti non solo economici, ma anche umani, attraverso la proposta di servizi coadiuvati da personale professionista, che possano permettere una valorizzazione dei nostri giocatori, dei nostri tecnici e dei nostri dirigenti" ha dichiarato il direttore sportivo Mattia Pagotto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Scontro tra due camion a Sernaglia: un morto e due feriti

    • Incidenti stradali

      Schianto e fuga, il "pirata" si costituisce: è uno studente 21enne

    • Cronaca

      Profughi a Bonisiolo, la Regione si oppone: "Neanche per idea"

    • Cronaca

      The Stars from the Commitments: dal grande schermo al palco di Suoni di Marca 2017

    I più letti della settimana

    • Addio definitivo al Gargantua's di Paese: già iniziati i lavori di smantellamento dell'area

    • Erano stati derubati durante l'Adunata: alpini ringraziano i residenti di San Liberale

    • La storia di Elena Vanzin, e dei suoi alpaca sul Monte Cesen, finiscono in un documentario

    • All'ospedale Ca' Foncello la chirurgia estetica è in 3D grazie alla realtà virtuale

    • Festival Show 2017: ecco tutte le date della kermesse musicale ed itinerante dell'estate

    • F/ART torna a splendere: ecco l’azienda che investe sull’arte della tecnologia al neon

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento