"Nuove visioni": Cineforum Labirinto porta a Treviso il cinema indipendente

Due nuovi appuntamenti da non perdere organizzati dall'associazione culturale trevigiana che continua a impegnarsi per portare il cinema di qualità indipendente in centro a Treviso

TREVISO Esiste un Cinema che ha molto da dire ma non riesce a far sentire la propria voce perché escluso dai grandi circuiti cinematografici. Esistono registi che pensano solo ed esclusivamente a realizzare le proprie opere senza la pressione di un’industria da soddisfare. Per la fortuna di questo cinema esistono numerosi e virtuosi circuiti distributivi che cercano di dare giusta dignità a certe produzioni. Ispirata dalla ricerca di materiali cinematografici inediti nasce Nuove Visioni, un appuntamento mensile con opere nascoste, dimenticate, ma dall’incredibile fascino. Organizzata da Cineforum Labirinto in collaborazione con TRA – Treviso Ricerca Arte al piano nobile del palazzo storico di Ca’ dei Ricchi, Nuove Visioni è, quindi, più un’idea che una rassegna, più una dichiarazione di intenti che un semplice ciclo di proiezioni: il desiderio di avvicinare queste piccole gemme ai meritevoli spettatori che ne saranno incuriositi.

Il primo appuntamento di questo percorso ha visto protagonista la proiezione in anteprima regionale di "Poesia Sin Fin", l’ultima impresa cinematografica del regista cileno Alejandro Jodorowsky. Con la doppia proiezione di venerdì 12 e giovedì 18 Gennaio, questa primissima visione ha quindi fatto da apripista agli inediti film in programma che, lontano dal clamore mediatico, si sono guadagnati molti estimatori tra critica e quella fetta di pubblico che è riuscita a intercettarli. Venerdì 9 marzo, alle ore 21.00, fari puntati su The Crow’s Egg (2014) un indimenticabile film indiano che racconta la storia di due bambini dei quartieri poveri di Chennai che cercheranno in tutti i modi di realizzare il loro desiderio: assaggiare per la prima volta nella loro vita una fetta di pizza. Alla sua prima, il 5 settembre 2014, il film ha ricevuto un’incredibile standing ovation al 39º Toronto International Film Festival (TIFF) ed è stato poi presentato al Festival internazionale del film di Roma. Il secondo film invisibile in programma è Robot & Frank, prodotto cinematografico risalente al 2012 e che sarà presentato venerdì 6 aprile sempre alle ore 21.00. Il film non ha curiosamente trovato fortuna nelle sale cinematografiche italiane nonostante il cast composto da attori del calibro di Frank Langella, Susan Sarandon e Liv Tyler. La storia, in apparenza semplice e ricca di momenti divertenti, è uno spunto per riflettere sui temi dell’anzianità e delle nuove tecnologie. Frank è un anziano burbero con un passato da ladro di gioielli che viene affidato dai figli alle cure di un robot quando comincia a mostrare i primi segni della vecchiaia. Dopo le iniziali rimostranze di Frank, tra l’anziano e il piccolo automa nascerà un’inaspettata amicizia, alimentata dall’assenza nei circuiti del robot di un congegno che contrasti le illegali intenzioni del protagonista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento