Restival cambia data e location ma l'edizione 2020 si farà

L’organizzazione conferma l’ormai consolidato evento ma cambia location per garantire con più facilità il rispetto delle normative anti-Covid: nasce Restival Park

Il parco in cui si svolgerà la nuova edizione ad agosto 2020

Restival cambia pelle ma non lo spirito. Il festival della Restera di Casale sul Sile, appuntamento aperto a tutti giunto ormai alla sua quinta edizione, cambia data e location ma solo per questa edizione: dalle rive del fiume Sile al Parco delle Vecchie Pioppe a Casale sul Sile.

Ecco allora “Restival Park” un evento immerso nel verde in un parco di 22mila metri quadrati. che garantirà la necessaria sicurezza del pubblico e di tutte le persone che a Restival ci lavorano. Grande spazio come sempre alla musica e agli spettacoli di cabaret, danza, e acrobati sul palco della quinta edizione. Artisti italiani animeranno la rassegna di eventi da mercoledì 26 a domenica 30 agosto. Una manifestazione che si conferma come uno degli appuntamenti più attesi del territorio e che avrà ingresso completamente gratuito. Restival ai tempi del Coronavirus, cioè mettere in pratica tutte le linee guida in tema di eventi e spettacoli. La nuova sfida degli organizzatori è questa: organizzare la prossima edizione in programma dal 26 al 30 agosto in totale sicurezza. Una nuova location: il parco delle Vecchie Pioppe, raggiungibile a piedi dal centro cittadino ed esteso per oltre 22mila metri quadrati. La formula dell’evento che sarà messa in pratica in questa edizione prevede una “Arena Spettacoli” con posti a sedere per tutti gli eventi e un Maxi Schermo per poter godere anche da lontano tutti gli spettacoli.  Un’area dedicata alle “Piazze del Gusto” con proposte gastronomiche locali e poi l’immancabile “Via Mercato e Mestieri” con 40 stand espositivi di artigianato locale ricco di specialità e curiosità. A dividere queste ampie aree, un grande Parco per garantire ampi spazi di movimento in totale sicurezza. Il festival in ogni caso sarà limitato da una capienza prefissata come da normativa vigente. Il programma non è ancora definito ma vedrà cinque serate di musica, cabaret, danza e performance.  Sarà anche l’occasione per invitare le famiglie a trascorrere un pomeriggio al parco immersi nel verde, a due passi da casa. L’ingresso a Restival Park sarà gratuito per tutte le date previste.

parco-5

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Restival Park riveste un segnale di grande importanza. E’ un simbolo di ritorno a una certa normalità ma lo dobbiamo fare tutti insieme e in totale sicurezza - spiegano gli organizzatori - Noi siamo sicuri che lo si possa fare e lo si deve fare bene perché abbiamo imparato che con il Coronavirus non si scherza affatto. Non vediamo l’ora di rivedere il nostro pubblico ma lo faremo rispettando le tre misure di sicurezza che ormai abbiamo ben impresso in testa: mascherine; distanziamento interpersonale e igienizzazione delle mani». Restival aprirà al pubblico alle ore 18 e gli spettacoli inizieranno sempre alle 20. Per seguire tutto il programma: basta consultare il sito www.restival.it o la pagina Facebook: "Restival - il Festival di Restera". Il festival gode del patrocinio della Regione Veneto e del Comune di Casale sul Sile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento