San Valentino, meno di tre veneti su dieci definiscono il partner perfetto "così com'è"

Quali sono i difetti che i veneti odiano di più nella loro dolce metà? Su alcuni di questi difetti però i veneti sono pronti a passarci anche sopra…

TREVISO Un sondaggio condotto da Groupon per San Valentino dimostra che l’amore ideale non esiste e che sono proprio i tanto amati/odiati difetti del proprio partner a rendere la vita di coppia davvero speciale. San Valentino si avvicina e le coppie di tutto il mondo si preparano con gli occhi a cuore a descrivere il proprio partner con le migliori parole. Groupon ha deciso di giocare con i propri utenti e ha chiesto loro di dimenticarsi per un attimo questa scenetta da commedia romantica per analizzare l’amore – quello vero – attraverso i difetti della propria dolce metà. Ma partiamo dalle basi. Alla domanda “come definiresti il tuo partner”, il 66% dei veneti ha risposto che non si può lamentare ma che ci sono ampi margini di miglioramento, seguito dal 23% che è innamorato perso e lo definisce perfetto così com’è, mentre solo un 11% lo definisce un disastro vivente.

Spesso capita di essere talmente innamorati che non ci si accorge nemmeno dei difetti del proprio compagno/a, ma una volta tolte le fette di salame dagli occhi e svanita la fase iniziale, se le intenzioni sono serie, questi difetti vengono a galla e bisogna imparare a conviverci…volenti o nolenti. E quali sono i difetti che i veneti proprio non riescono a sopportare? Il 30% odia il suo tenersi tutto dentro, seguito dal 21% che non regge la sua maniacale precisione e dal 18% che detesta il suo essere disordinato/a. L’essere troppo mammone – difetto tipico degli uomini italiani – raccoglie il 16% di preferenze. E in fondo la mamma è stata la prima persona a cui abbiamo portato un disegno a forma di cuoricino!

Ci sono poi altri difetti che – per quanto fastidiosi – riescono ad avere un risvolto positivo. Ad esempio? Il 28% degli utenti veneti Groupon afferma di avere un partner totalmente privo di senso pratico, ma di apprezzare molto il suo essere fantasioso, in tutte le situazioni. Al secondo posto dei difetti più perdonati c’è chi non sa mai dire di no, perché nasconde la capacità di assecondare tutte le scelte! Terzo gradino del podio per chi è geloso, perché sicuramente non ha in mente nessun altro oltre alla propria dolce metà. Oltre ai difetti caratteriali, ci sono delle piccole imperfezioni fisiche che spesso caratterizzano ognuno di noi, rendendolo in qualche modo speciale. Su alcuni di questi difetti i veneti sono pronti a passarci sopra…vedendoci anche un lato positivo. Il 28% degli utenti dichiara chel’altezza non è assolutamente un problema anzi, si sa, nella botte piccola c’è il vino buono, mentre il 23% confessa di essere tremendamente attratto dalla pelata sexy. Al terzo posto con il 15% dei voti ci sono le labbra non pervenute, che potrebbe essere stimolante scoprirle. Il naso importante invece è al quarto posto (14%)… anche Dante Alighieri in fin dei conti ce l’aveva! Fanalino di coda a pari-merito con il 10% dei voti, le orecchie a sventola, in fondo con il giusto taglio di capelli il gioco è fatto e le gambe storte, perché si sa che tanto quando si parla, ci si guarda negli occhi.

Difetti a parte, l’amore prima o poi deve superare la prova del nove sotto le lenzuola. E in questo caso i difetti come vengono visti? Il 48% dei veneti ritiene che la lentezza non sempre sia un difetto, mentre il 25% afferma che il proprio partner è totalmente irrazionale nella vita di coppia, ma poi a letto è così fantasioso che si fa perdonare tutto. Infine, il 15% sostiene che, nonostante ci sia un momento per parlare ed uno per agire, i chiacchieroni sono molto amati!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento