Chiusa la settimana dedicata al 175° anniversario delle Canossiane a Treviso

Un cuore educativo e formativo a Treviso in cui studenti, insegnanti, madri canossiane e genitori hanno potuto ricordare la storia dell'istituto trevigiano

In questa settimana è stata celebrata la fondazione dell'Istituto Canossiano a Treviso. Lunedì, anniversario dell'apertura delle Canossiane in Via Manzoni nel 1843, studenti, insegnanti, madri canossiane e genitori hanno riempito la cattedrale del Duomo per la S.S. Messa, celebrata dal Vicario generale don Adriano Cevolotto. Don Adriano, che è stato anche insegnante della scuola, ha ricordato come S. Maddalena di Canossa sia stata la "sorgente" di questo "fiume" educativo che continua a scorrere e che ha formato migliaia di studentesse e studenti. 

Martedì, invece, l'inaugurazione della mostra delle opere di Simon Benetton (aperta al pubblico fino all'8 novembre con orario lunedì-venerdì 8.30-18, sabato 8.30-12.30, domenica 15-18) che ha costruito la struttura in ferro della nuova sede in Viale Europa, è stata introdotta dalla relazione del curatore, Artur Valerio, che ha sottolineato l'importanza dell'arte nella formazione dei giovani. Mercoledì mattina, la conferenza dal titolo "Chi me lo fa fare?", tenuta da d. Nicola Giacopini (IUSVE) e Francis Contessotto (ex insegnante e preside della scuola media e dei licei), ha stimolato i ragazzi sulle scelte quotidiane e future. La conferenza serale "175 anni delle Canossiane a Treviso. Originalità e profezia a servizio del territorio” ha mantenuto vivo il senso di gratitudine verso quest'istituzione allo stesso tempo concreta e profetica. Sono intervenuti il prof. Ivano Sartor, la madre provinciale Italia, M. Marilena Pagiato, il prof. Francis Contessotto, e la prof.ssa Anna Baldoin, ex studentessa, insegnante e direttrice della Scuola di Formazione Professionale.

In questi giorni l'Istituto non ha solamente voluto esprimere un ringraziamento per quanto fatto finora ma ha svelato alla città uno sguardo attento verso le esigenze del presente e del futuro, come dimostra l'inaugurazione della nuova ala laboratoriale polifunzionale, aperta l'11 ottobre e comprendente due laboratori di informatica, un'aula iPad, un laboratorio di scienze e un'aula di fotografia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento