The New Pope: Sorrentino trasforma il greto del Piave nel santuario di Lourdes

Il regista premio Oscar ha girato venerdì mattina la scena corale della sua nuova serie tv. Emozione unica per 400 comparse. Grande assente Jude Law, Malkovich nel ruolo del Papa

John Malkovich sul set della serie "The New Pope" (Foto tratta da Google Immagini)

Si sono concluse nel primo pomeriggio di venerdì 12 aprile le riprese trevigiane della nuova serie di Paolo Sorrentino: "The New Pope". Nervesa della Battaglia si è trasformata per un giorno nel set ideale del regista premio Oscar per "La Grande Bellezza".

Un'emozione unica e indescrivibile soprattutto per le 400 comparse trevigiane arrivate alle prime luci dell'alba nel Comune trevigiano. Il set è stato allestito, come da previsioni, lungo il greto del Piave non molto distante dall'hangar Francesco Baracca, adibito per l'occasione a punto di raccolta delle comparse. La magia del cinema ha trasformato il greto del fiume sacro alla Patria nel santuario di Lourdes. La scena girata da Sorrentino in mattinata è stata una sequenza corale di grande impatto con protagonista il nuovo Papa della serie, interpretato da John Malkovich. Piccola delusione quindi per chi sperava di trovarsi a tu per tu con Jude Law, grande assente della giornata. Sul set, insieme a Malkovich e Sorrentino anche altri protagonisti della serie come gli attori Silvio Orlando e Javier Cámara. La scena, ripetuta più volte e da angolazioni diverse, riprendeva il Papa, John Malkovich, alle prese con un discorso a dir poco singolare davanti alla folla di fedeli del santuario. Alcune comparse hanno interpretato il ruolo di giornalisti e fotografi al seguito del Pontefice, la maggior parte dei figuranti è stata inserita nel gruppo dei fedeli mentre alcune comparse hanno interpretato il ruolo di cadaveri "avvelenati" in un'altra scena di grande impatto emotivo. Poco dopo l'ora di pranzo Sorrentino ha terminato le riprese ringraziando tutte le comparse per l'ottimo lavoro svolto. Un ciak da Oscar e un'esperienza difficile da dimenticare per i 400 fortunati selezionati all'hotel Continental di Treviso.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento