I Ministri in concerto sul palco di "Suoni di Marca"

Scateneranno il pubblico trevigiano al ritmo di “I soldi sono finiti”, “Comunque” e “Fumare”, spaziando dai successi dei primi tempi ai più recenti inediti

I Ministri, da rockol.it

Dopo il grande successo del Fidatevi tour e dopo la partecipazione all’album tributo Faber Nostrum, I Ministri, band protagonista del panorama rock-alternative italiano, saliranno sul palco San Marco di Suoni di Marca Festival il prossimo 19 luglio a Treviso, annunciando oggi la loro prima data estiva. I Ministri scateneranno il pubblico trevigiano al ritmo di “I soldi sono finiti”, “Comunque” e “Fumare”, spaziando dai successi dei primi tempi ai più recenti inediti. “La tecnologia, nei dischi e nei concerti, sta dando possibilità incredibili a chiunque voglia far musica e dir la propria – ed è una cosa bellissima. Ma il fatto, com’è ancora per noi, di salire su un palco e sapere che tutto, ma veramente tutto quello che succederà, dipende solo dalle tue dita e dalla tua voce, sapere che dopo un attimo esisterà quello che un attimo prima non esisteva, e che nonostante i tuoi sforzi di controllarlo sarà sempre diverso da quello che avevi previsto, beh questo non c’è tecnologia che lo possa restituire. Difatti si chiama anche, semplicemente, vita”. “Guardandosi intorno, fidarsi è probabilmente la cosa più stupida da fare che oggi si possa fare. – ecco il commento de I Ministri parlando dell’ultimo album Fidatevi – Eppure, guardandoci indietro, ci rendiamo conto che tutto quello che veramente conta nelle nostre vite è stato costruito sulla fiducia - quella che abbiamo dato e quella che abbiamo ricevuto. Perciò Fidatevi - anche se vi tradiranno, anche se vi terrorizzeranno, anche se è un salto nel vuoto: ne vale la pena”.

I Ministri fanno il loro ingresso nella musica italiana nell’autunno del 2003 ai tempi del liceo; Federico Dragogna, il paroliere e la chitarra del gruppo, assieme alla voce e al basso di Davide Autelitano, detto "Divi", e alla batteria di Michele Esposito;  non possono certo passare inosservati: il loro esordio autoprodotto “I Soldi Sono Finiti” è un’anomalia rock in un panorama dominato da hip hop e musica elettronica, e l’originale e ironica copertina (che contiene una vera moneta da un euro) fa parlare di loro oltre i confini della scena indipendente. A far girare il nome non solo le provocazioni e le tematiche non comuni: i loro live trascinanti conquistano tutti e attirano anche l’attenzione della Universal, che mette subito la band sotto contratto.

Nel 2008 la band inizia a collaborare con importanti artisti del panorama italiano, su tutti spicca la collaborazione con il rapper pugliese Caparezza nel suo Dimensioni del Caos. Sempre nel 2008 pubblicano l’ep La Piazza, ispirato alle tragiche vicende di Genova. L’anno successivo esce il secondo album Tempi bui, con il singolo “Bevo”, e a fine estate 2009 il terzo lavoro discografico La faccia di Briatore. Segue poi un lungo tour in tutta Italia che culmina il 31 agosto dove I Ministri aprono il concerto dei Coldplay allo Stadio Friuli di Udine. Il terzo album dei Ministri, dal titolo Fuori, debutta nel 2010 con il primo singolo, “Il sole (è importante che non ci sia)”, seguito poi dai brani “Gli alberi”, “Noi fuori” e “Tutta Roba Nostra”. Disco che esplora nuove sonorità e innovativi percorsi musicali e che porterà la band in tv e sui palchi accanto a Foo Fighters e ai Subsonica all’MTV Day di Torino. Successivamente, collaborano nel 2011 con gli Zen Circus nel disco Nati per subire alla canzone “L'amorale”, e il 18 novembre dello stesso anno, prima di una lunga pausa, inizia il tour dal nome Non finisce così Tour.

Nell’estate 2012 debuttano allo Sziget Festival e nel marzo 2013 esce il quarto album Per un passato migliore con il singolo “Comunque” che li porta al Concertone del Primo Maggio 2013 a Roma. A luglio entrano a far parte del progetto Hai paura del buio?, promosso dagli Afterhours, un festival culturale itinerante a cui aderiscono i Marta sui Tubi, Il Teatro degli Orrori, Daniele Silvestri e i Verdena. Nel gennaio 2014 la band annuncia un mini-tour europeo nelle città di Castione, Amsterdam, Bruxelles, Londra, Parigi e Berlino. A settembre 2015, dopo un lungo periodo di registrazione nello studio discografico del Funkhaus, sede storica della radio di stato della Germania dell’Est, registrano il quinto album Cultura generale preannunciato dall’inedito "Balla quello che c'è", “Estate povera” e “Idioti”. L’anno successivo I Ministri celebrano il decennale de "I soldi sono finiti" con il Dieci anni bellissimi tour, dedicato unicamente ai brani contenuti nell'album d'esordio della band. A gennaio 2018 la band pubblica il nuovo e ultimo singolo "Fidatevi", che lancia, assieme al brano “Fumare” il nuovo album omonimo uscito il 9 marzo dello stesso anno che li ha consolidati come una vera realtà rock italiana con sempre più fan. Partecipano poi nell'aprile 2019 all'album Faber nostrum, disco dedicato al poeta Fabrizio De André in cui la band reinterpreta la cover di “Inverno”, rilasciata come secondo singolo di lancio.

I Ministri vanno ad aggiungersi al già ricco cartellone di Suoni di Marca Festival 2019 assieme a Matt Bianco, I Tre Allegri Ragazzi Morti, Omar Pedrini, Ex-Otago, Max Gazzè, Alan Sorrenti, Alberto Fortis, Nada, La Rappresentante di Lista, Eugenio Bennato, Anna Calvi, Eugenio Finardi e Bandabardò. Gli artisti da annunciare sono ancora molti per il Festival più lungo ad ingresso gratuito in Italia, Patrocinato dal Comune di Treviso, dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Treviso e sostenuto dalla Camera di Commercio di Treviso, che si terrà dal 19 luglio al 4 agosto sui Bastioni delle Mura storiche cittadine. La manifestazione offre tre Palchi, un percorso enogastronomico, sezioni espositive, babysitting ed aree relax, nel cuore verde della città di Treviso con un intrattenimento destinato a un’audience eterogenea che avvicenda la presenza di giovani, meno giovani e famiglie, in fasce orarie tendenzialmente alterne, dal tardo pomeriggio a notte fonda, nella consolidata location delle Mura rinascimentali di Treviso nell’area compresa tra Porta SS. Quaranta e Porta Caccianiga,  facile da raggiungere in  pochi minuti a piedi da ogni parte della città.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arrestato boss del narcotraffico a Roma, le indagini partite da Trieste

  • Cronaca

    Vuole lo status di rifugiato ma glielo negano: 20enne aggredisce uno psichiatra

  • Cronaca

    Scoperto mentre dormiva in auto tra i vigneti: arrestato latitante 55enne

  • Cronaca

    Fermato nella notte un 52enne: da 14 anni circolava senza revisione né assicurazione

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, jackpot sfiorato in un bar di Preganziol

  • Lite in giardino, pensionato uccide il genero con una fucilata in faccia

  • Suicida un ragazzo di 35 anni: troppo grave il peso della crisi depressiva che stava vivendo

  • Sono due giovani operai le vittime del grave incidente autostradale

  • Taglio fatale all'alluce: anziana muore dopo la pedicure

  • Arriva il Giro d'Italia a Treviso: ecco tutte le modifiche alla viabilità e dove parcheggiare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento