Da Treviso agli USA per un amore chiamato danza: ecco la nuova star Greta Zuccarello

La 21enne trevigiana è uno dei nuovi volti di Victoria's Secret, noto brand conosciuto in tutto il mondo per la sua lingerie. Modella si, ma prima di tutto però ballerina

TREVISO Italiana e trevigiana Doc, Greta ha iniziato i suoi studi di danza proprio nel capoluogo della Marca e fin da giovanissima ha vinto numerosi premi in competizioni in tutto il mondo. A 14 anni ha poi persino vinto una borsa di studio per trasferirsi a Firenze per studiare danza contemporanea per due anni all'Opus Ballet, senza però smettere di studiare al Liceo linguistico. Nel 2014 Greta, dopo un'audizione a Roma, ha inoltre partecipato al programma estivo della San Francisco Ballet School dove ha avuto la possibilità di lavorare con coreografi importanti come Johan Inger. Nel settembre del 2014 ha invece iniziato un percoroso di due anni di studio presso il Peridance Capezio Center di New York, struttura nella quale ha lavorato con acclamati coreografi e maestri come Igal Perry, Milton Myers e Manuel Vignoulle. Nel settembre del 2015 è infine entrata a far parte della Peridance Contemporary Dance Company come "apprendista" e ha avuto il privilegio di eseguire pezzi come "Into the Light" coreografato da Jae Man Joo, per poi divenire nel tempo a tutti gli effetti una delle ballerine principali della compagnia, tanto da partecipare anche al noto spettacolo “Season” tra le mura del Salvatore Capezio Theater.

Una carriera veloce e folgorante insomma, come riporta "il Mattino", aiutata da una bellezza e da un talento unici, tanto che persino un'azienda internazionale come Victoria's Secret, che punta decisamente sull'eroticità e sensualità dei suoi capi, l'ha voluta come danzatrice in uno dei suoi video promozionali. Ecco quindi che ora Greta si ritrova anche ad essere una delle protagoniste della linea sportiva del famoso marchio americano, ma non solo: la 21enne è infatti testimonial anche di Pryma Sonus Faber, una marca di lusso che produce cuffie Made in Italy e che è fortemente legata alla Macintosh. Il tutto sempre a ritmo di danza, una passione diventata professione e che l'ha portata a viaggiare tra Italia, Stati Uniti, Bahamas, Israele e persino in Corea del Sud...perchè il balletto è un linguaggio universale!

"Amo la danza perché posso esprimere quello che penso senza parole, chi non la fa non capisce cosa si prova a ballare in un palco davanti a persone che non conosci e poter essere apprezzata per quello che fai.  Non sono brava a parlare in pubblico ma spesso le parole non servono per esprimersi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cheerful Cherry from Andrea Calvetti on Vimeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

Torna su