L'attesa è finita: mercoledì al via l'edizione numero 30 della Festa d'Estate

La manifestazione si apre all'insegna del blues, un genere che ha sicuramente marcato la storia del festival che ha portato sul palco numerosissimi artisti soprattutto internazionali

CARBONERA Mercoledì, primo giorno d'estate, inizia la 30^ FESTA D'ESTATE (21 giugno è pure festa della musica in tutta Italia ed Europa) Una edizione più corta ma più accattivante , ricca di musica e ricchissima di artisti ! L'ingresso da trent'anni continua ad essere gratuito, gli stand gastronomici aprono i battenti dalle 19.00 e gli aperitivi in musica al chiosco esterno dalle 18.30. Tutti i concerti sono garantiti anche in caso di pioggia grazie all'ampio teatro tenda. La festa si trova ad un minuto dal casello autostradale di TREVISO NORD , nella piazza di Vascon di Carbonera.

Mercoledì si apre all'insegna del Blues, un genere che ha sicuramente marcato la storia della Festa d'estate e che in trent'anni ha portato sul palco numerosissimi artisti soprattutto internazionali. In questa edizione vogliamo celebrare il Blues con tre situazioni artistiche in un unica sera. Daremo anche un premio alla Famiglia Vecchiato che per dieci edizioni della festa ha contribuito con noi del gruppo 86, a cercare e a premiare talenti, soprattutto giovani, che portano avanti la vera passione per il Blues! 

MERCOLEDI 21 GIUGNO SUL PALCO DELLA 30^ FESTA D'ESTATE 

- MATTEO SANSONETTO BLUES REVUE

- ALDO BETTO WITH BLAKE FRANCHETTO & YOUSSEF AIT BOUAZZA

- HABAKA & SHAKEBLUES

MATTEO SANSONETTO BLUES REVUE Eclettico e preparato musicista, Matteo Sansonetto è, nonostante la giovane età, uno dei più attivi bluesman della scena italiana. Chitarrista dallo stile tipicamente influenzato dalle sonorità del Chicago Blues, è dotato di una notevole voce soulful e di uno stile chitarristico grintoso ed essenziale, che danno alla sua musica il tipico sapore del West Side. Questo è il Blues della MATTEO SANSONETTO BLUES REVUE, un rincorrersi di note tra la chitarra e la voce del leader e i fiati che creano quel pathos tipico delle big band, con una sezione ritmica che detta magistralmente i tempi.

MATTEO SANSONETTO-2

ALDO BETTO WITH BLAKE FRANCHETTO & YOUSSEF AIT BOUAZZA Il denominatore comune iniziale del trio capitanato da ALDO BETTO è la Black Music nelle sue varie declinazioni: dal blues all’hip hop, con la costante del funk  e nel tempo le influenze musicali si sono allargate alla musica europea e a quella nord africana. Punto di forza è il live, dove la band dilata brani e strutture e punta su di un sound imprevedibile, con un’attenzione costante verso il groove, il tutto sorretto da un’intensa ricerca compositiva. Nel 2016 il trio ha pubblicato il suo primo album "MUSICA ANALOGA” e a febbraio di quest’anno è uscito il nuovo disco “SAVANA FUNK”, ricco di sonorità berbere, un disco colorato, magmatico e… migrante. 

ALDO BETTO-2

HABAKA & SHAKEBLUES HABAKA è il nome d’arte di Kay Foster Jackson, una delle più belle voci blues americane. Le molte collaborazioni musicali e la sua capacità di spaziare fra blues e jazz, soul e r&b, l’hanno resa un’artista completa, con grandi capacità interpretative che le permettono di attingere alle radici della profonda tradizione nero-americana. Collabora con i musicisti di SHAKEBLUES dal 2001, partecipando a numerosi concerti e alla registrazione dei due ultimi CD della band.  Shakeblues nasce per continuare l’esperienza della Bella Blues Band, storica band attiva dal 1980 con centinaia di concerti in Italia, Germania, Svizzera, Regno Unito e che, dopo la grande perdita di Adriano Vettore ha cambiato il suo nome, esigenza  indispensabile data dall’ insostituibilità del fondatore. Shakeblues, pur essendo un proseguimento ideale della B.B.B. per lo spirito di proposizione della musica dell’anima realizzato in più di trenta anni di attività, vuol differenziarsi nel porre l’accento sui molti brani originali proposti dal vivo e nelle registrazioni.

HABAKA & SHAKEBLUES-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento