Trevignano, il Comune aiuta le famiglie a pagare gli affitti

Aperto il bando per i cittadini intenzionati a richiedere un contributo economico per sostenere le spese dell'affitto. La scadenza per la consegna delle domande è fissata al 19 novembre

Il centro di Trevignano (Foto d'archivio)

Il Comune di Trevignano ha indetto un bando per l’assegnazione di un contributo comunale volto al sostegno del pagamento dei canoni di affitto per l’anno 2019 risultanti da contratti regolarmente registrati. Il contratto di affitto per il quale si chiede il contributo, deve riferirsi ad alloggi nel territorio comunale di Trevignano e occupati dal richiedente e dai componenti il suo nucleo familiare a titolo di residenza principale o esclusiva. E’ ammessa un’unica richiesta cumulativa di contributo comprensiva di più contratti di locazione, qualora la famiglia abbia cambiato alloggio nel corso dell’anno. E’ inoltre ammessa la presentazione di una sola richiesta di contributo per il sostegno dell’affitto da parte dei membri dello stesso nucleo familiare. 

Requisiti per l'accesso al contributo 

La partecipazione al bando è consentita a: cittadini italiani; cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea regolarmente soggiornanti in Italia e loro familiari; titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ai sensi del decreto legislativo 8 gennaio 2007; titolari dello status di rifugiato e dello status di protezione sussidiaria; stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo; residenza anagrafica nel Comune di Trevignano. Se cittadino non italiano (comunitario o extracomunitario), non essere destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale; non essere titolari di diritti di proprietà, di usufrutto, di uso e di abitazione su immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati nel territorio nazionale o all’estero. Non essere stati assegnatari in proprietà immediata o futura, di un alloggio realizzato con contributi pubblici, o non aver avuto precedenti finanziamenti pubblici di edilizia agevolata, in qualunque forma concessi, salvo che l’alloggio sia inutilizzabile o distrutto non per colpa dell’assegnatario; non essere stati assegnatari, nell’anno di riferimento, di contributi assistenziali per la medesima finalità; non essere beneficiari, alla data di scadenza del bando, del reddito o della pensione di cittadinanza. L’alloggio deve essere occupato a titolo di residenza principale o esclusiva, per effetto di contratto di locazione regolarmente registrato, purché tale contratto non sia stato stipulato fra parenti o affini entro il secondo grado. L’alloggio deve essere occupato in regime di libero mercato. Non possono essere fatti valere i periodi di locazione riguardanti alloggi Erp o Comunali (o Ente Comunale) il cui canone è agevolato in funzione della condizione economica. L’alloggio deve essere di categoria catastale compresa fra A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11. L’alloggio, infine, deve essere ubicato nel territorio del Comune di Trevignano.

I requisiti devono essere posseduti dal richiedente e dagli altri componenti il nucleo familiare alla data di scadenza del bando di concorso, vale a dire il 17 novembre 2019. In caso di coabitazione di più nuclei familiari nello stesso alloggio, al fine del calcolo del contributo, il canone è considerato al 50%; Non verranno ammesse a contributo le domande il cui canone annuo superi il 200% del canone medio ricavato dalle domande idonee presentate. Qualora un componente del nucleo familiare, individuato dal proprio codice fiscale, compaia in più domande, queste saranno considerate “non idonee”. Il richiedente deve appartenere ad un nucleo famigliare con un Isee ordinario 2019: - del valore non superiore a 6mila euro. Non verranno presi in considerazione Isee con omissioni o difformità. L’importo massimo del contributo sarà non superiore a 1.200 euro. L’importo ammesso a contributo sarà comunque proporzionale al numero di mesi di canone effettivamente pagato nell’anno di riferimento. Qualora le somme disponibili (ammesse a riparto dall’Amministrazione) non consentano l’erogazione del contributo per intero a tutti gli aventi diritto, la Giunta Comunale procederà alla riduzione proporzionale del contributo stesso o alla definizione di diversi criteri di calcolo del contributo spettante a ciascun beneficiario. Il contributo non sarà dovuto qualora l’importo effettivo risultante sia inferiore a 100 euro. La graduatoria per l’assegnazione del contributo viene formulata sulla base del valore dell’Isee in ordine decrescente. A parità di valore Isee verrà data precedenza al nucleo famigliare con un maggior numero di figli minori. Beneficiario del contributo è il titolare del contratto di locazione. In caso di morosità del conduttore il contributo può essere erogato direttamente al locatore interessato a sanatoria della morosità medesima. La domanda, redatta su apposito modulo, va presentata presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Trevignano sito in Piazza Municipio n.6, nei seguenti orari di apertura al pubblico: Martedì dalle ore 15 alle ore 18. Giovedì dalle ore 9 alle ore 13. Sabato dalle ore 9 alle ore 12.30 dal giorno 17 ottobre fino al 19 novembre 2019 La domanda dovrà essere sottoscritta dall'interessato con allegata fotocopia semplice di un documento d’identità del richiedente. Il contributo assegnato sarà erogato direttamente al richiedente o in alternativa al locatore dell’immobile. I contributi non riscossi entro sessanta giorni dalla pubblicazione o dalla comunicazione, verranno revocati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come sbarazzarsi di umidità, condensa e muffe

  • Massimizza il tuo piccolo corridoio, con questi semplici trucchi decorativi

  • Comprare casa a Treviso: crescono i prezzi, calano i mutui

  • Edilizia sostenibile: il legno è il futuro

  • Fonti rinnovabili, Treviso modifica il Regolamento sulla bioedilizia

  • Architettura agro-urbana: ricerca e sviluppo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento