Fidanzata gli porta il "viagra" dal Sud America, morto un 45enne

E' stato colpito da un infarto lunedì pomeriggio dopo aver assunto una pasticca simile al viagra, ora sotto sequestro e sarà oggetto di indagini

Una pastiglia di viagra ed è morto. Ha avvertito forti dolori all’addome lunedì pomeriggio,  e così è andato a  farsi visitare all’ospedale di Conegliano ma le sue condizioni sono subito peggiorate. Protagonista un 45enne di Gaiarine che aveva assunto un farmaco probabilmente equivalente al viagra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo qualche ora di fitte e di agonia, l’uomo è stato colpito da un infarto che l’ha stroncato. Inutile ogni tentativo di salvargli la vita da parte dei medici. Il farmaco gliel’avrebbe procurato la compagna sudamericana trasportandolo direttamente dal suo paese d’origine dove per acquistarlo non è richiesta la ricetta. La Procura di Treviso ha messo sotto sequestro il medicinale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento