Crisi bancarie, Zaia: "Pronti al confronto per garantire credito alle imprese"

Il presidente della Regione Veneto raccoglie subito l’appello lanciato oggi da Confartigianato, CNA, Confindustria e Confcommercio del Veneto

TREVISO “Forme e strumenti di garanzia al credito per le imprese coinvolte nelle crisi bancarie delle due popolari venete sono già al vaglio degli organismi regionali. E’ questo uno dei primi impegni assunti non appena abbiamo avuto cognizione precisa della vicenda che ha travolto in Veneto 205 mila azionisti, tra cui molte imprese e associazioni di categoria”. Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia raccoglie subito l’appello lanciato oggi da Confartigianato, CNA, Confindustria e Confcommercio del Veneto e rilancia con un invito a partecipare alla fase progettuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ringrazio le associazioni imprenditoriali per la collaborazione attiva e rinnovo la mia disponibilità ad accogliere idee e suggerimenti, in particolare da interlocutori qualificati come le categorie economiche – aggiunge il presidente – di cui il tavolo regionale non potrà che fare tesoro. Già a settembre saremo in grado di discutere con i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali le prime proposte percorribili, mettendo in campo gli strumenti di garanzia regionali e le potenzialità della finanziaria Veneto Sviluppo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Male incurabile, addio a Lorenza Pampagnin: anima del commercio locale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento