Ancora degrado e rifiuti lungo la Restera tra Treviso e Silea: Davide Acampora sbotta

"Si tratta di stranieri che passano intere giornate in questa zona lasciando sporcizia, rifiuti e anche fuochi liberi. Ma ricordo che siamo nell'area tutelata del Parco del Sile"

Alcuni dei rifiuti trovati durante un sopralluogo

TREVISO Degrado e rifiuti lungo via Alzaia sul Sile tra Treviso e Silea e il consigliere comunale Davide Acampora sbotta: "Alcuni cittadini mi hanno contattato dopo che non hanno avuto risposta dall'Amministrazione comunale, allora domenica ho fatto un sopralluogo e mi sono reso conto della situazione a dir poco allarmante. Come si può permettere a certe persone di 'campeggiare' liberamente accanto al fiume Sile a pochi passi dal centro in una zona anche parecchio frequentata come la Restera? Tutti sapevano ma nessuno è intervenuto? Possibile che dopo numerose segnalazioni nessuno se ne sia mai preoccupato?"

"Mi dicono che questa abitudine va avanti da parecchi anni - continua il politico trevigiano - Si tratta di persone straniere che passano intere giornate in questa zona lasciando sporcizia degrado e anche fuochi liberi. Siamo nel Parco del Sile, questi mascalzoni accendono fuochi per cucinare mettendo in pericolo tutta la zona che potrebbe prendere fuoco molto facilmente. È paradossale che se un cittadino qualunque è costretto a rispettare 'mille' vincoli in questa area del parco ad altre persone invece sia permesso di fare addirittura un barbecue all'aperto direttamente sul terreno. Chiedo il tempestivo intervento da chi di competenza, non solo per ripulire la zona ma anche per metterla in completa sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento