Bando d'accoglienza profughi in Prefettura: "Equa e sostenibile ripartizione sul territorio"

Ecco cosa cambierà nel territorio provinciale per l'anno prossimo: sono 2800 i migranti che la Marca dovrà ospitare il prossimo anno

TREVISO La Prefettura di Treviso ha reso noto il bando d’appalto per i servizi di accoglienza dei cittadini stranieri richiedenti asilo. Ecco cosa cambierà nel territorio provinciale per l'anno 2018. L’appalto prevede l’applicazione del Protocollo Anci-Stato sottoscritto con il Ministero dell’Interno che prevede la distribuzione dei richiedenti asilo in tutti i comuni della provincia in proporzione al numero di abitanti per garantire una equa e più sostenibile ripartizione sul territorio. La distribuzione in base a detto riparto è prioritaria e solo in caso di mancanza di offerte sufficienti a coprire detto riparto si potrà procedere ad affidamenti in esubero.

 Il numero dei posti previsto è quello della quota di riparto complessiva massima presunta assegnata alla provincia di Treviso e comprende anche i posti ad oggi coperti nelle strutture demaniali. Il bando prevede l’applicazione di un nuovo capitolato ancora più incisivo nella prestazione dei servizi e nella rendicontazione della spesa in un quadro di sempre maggiore trasparenza ed efficienza nella gestione dell’accoglienza. Il termine per la presentazione delle offerte, fa sapere la la Prefettura di Treviso, scade il giorno 5 gennaio 2018 alle ore 12.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento