Pugni durante la riunione pubblica sui parcheggi: denunciato artigiano

Una riunione pubblica sul problema parcheggi, a Revine Lago, si è trasformata in un incontro di pugilato, anche a causa dell'alcol. Denunciato un artigiano, al pronto soccorso un operaio

Una riunione pubblica dai toni accesi, quella dell'altra sera nella sala consiliare del Comune di Revine Lago. Si discuteva del problema dei parcheggi con il sindaco Gian Battista Zardet e alcuni cittadini.

Durante la riunione, iniziata con i migliori auspici e con toni pacati, la discussione è poi degenerata: D. R. D. 40enne di Revine Lago, coniugato, artigiano, palesemente alterato da qualche bicchiere bevuto in più, ha manifestato in malo modo il suo dissenso per le decisioni che si stavano prendendo.

Uno dei presenti, un operaio 53enne, lo ha quindi invitato a calmarsi e ad allontanarsi, ma l'uomo come risposta lo ha minacciato e colpito al volto con diversi pugni. A dividerli gli altri presenti, mentre il sindaco chiamava i Carabinieri.

Giunti sul posto i militari hanno individuato l'autore e denunciato per lesioni volontarie. Inoltre gli sono state sequestrate alcune armi da caccia detenute legalmente. L'aggredito, invece, è andato in ospedale a Vittorio Veneto, dove gli sono stati dati quattro giorni di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento