Agguato a Treviso, forse un regolamento di conti

La vittima è stata abbandonata davanti a pronto soccorso con delle pallottole in pancia. Sul caso indaga la squadra mobile della Questura di Treviso

È stato scaricato davanti alle porte del pronto soccorso del Ca' Foncello, con i vestiti inzuppati di sangue e un proiettile nella pancia.

Forse c'è un regolamento di conti dietro all'agguato che nella notte ha portato al grave ferimento di un trentenne albanese. L'uomo è stato operato d'urgenza dai medici del Ca' Foncello, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo quanto si è appreso l'aggressione sarebbe avvenuta all'interno di un locale notturno lungo la Feltrina. Potrebbe trattarsi di un regolamento di conti tra stranieri, ma al momento non trapelano dettagli dagli agenti della squadra mobile della Questura di Treviso,  che stanno cercando di ricostruire la dinamica della sparatoria e di individuarne gli autori e i prossibili testimoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento