Parcheggia, va in panificio e poi torna a casa con un'auto non sua: anziano rischia denuncia

E' successo martedì a pranzo in centro a Cessalto. L'uomo non si è accorto di essere rincasato con un'auto non sua e il legittimo proprietario stava per denunciarene il furto

CESSALTO Curioso episodio quello avvenuto martedì prima di pranzo in centro a Cessalto, di fronte al panificio locale. Come infatti riporta "il Gazzettino", un anziano, dopo aver comprato il pane in paese, è tornato a casa con quella che credeva essere la sua Fiat Punto, senza accorgersi però che l'auto in questione apparteneva ad un'altra persona.

Ad accorgersi dello scambio di automobile è stato quindi il figlio dell'anziano una volta che questo ha raggiunto la propria abitazione. Immediatamente capito l'errore, l'uomo è subito torna sul luogo del 'misfatto' per riportare il mezzo nel luogo in cui era stato sottratto poco prima. Nel frattempo però, fuori dal panificio locale, il legittimo proprietario credeva di aver subito il furto dell'auto, tanto che era intento a raggiungere le forze dell'ordine per denunciare l'accaduto. E' stato però il figlio del 'ladro' a spiegare poco dopo quanto era successo, evitando così guai peggiori e facendo terminare il tutto in una stretta di mano.

Sostanzialmente l'anziano aveva parcheggiato la sua Punto fuori dal panificio con le chiavi sul cruscotto, esattamente come la vittima del furto, e una volta uscito non si è più accorto di essere tornato a casa con l'auto sbagliata, tanto che il reale proprietario era rimasto letteralmente allibito per un furto d'auto in una zona fondalmentalmente sicura. Ma è bene quel che finisce bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • Chiama la polizia per far multare le auto in sosta, ma alla fine a essere sanzionato è lui

Torna su
TrevisoToday è in caricamento