Minaccia la fidanzata e l'amica con un coltello: 26enne arrestato

Il ragazzo marocchino ha agito per ottenere denaro e telefonini per poter allontanarsi dagli arresti domiciliari e fuggire così a Savona

CASTELFRANCO VENETO Ha minacciato con un coltello affilato sia la fidanzata che l'amica e poi si è fatto consegnare denaro e cellulari prima di fuggire lontano verso la Liguria dove abitano alcuni conoscenti. Peccato però che alla fine la fuga sia terminata con il suo arresto da parte dei carabinieri di Castelfranco.

Il ragazzo infatti, un 26enne maghrebino, era sottoposto al regime di arresti domiciliari in via degli Abeti proprio nel castellano a causa di alcuni reati concernenti l'ambito degli stupefacenti. Il 30 giugno scorso però, durante la notte, il giovane ha deciso di fuggire di casa illegalmente, non prima però di aver minacciato le due ragazze presenti quella sera in casa al fine di ritardarne il loro allarme alle forze dell'ordine. Poco dopo però, una volta ricevuta la segnalazione, i carabinieri si sono messi subito sulle tracce dell'uomo e dopo alcuni giorni di indagini lo hanno rintracciato mercoledì in provincia di Savona dove si era rifugiato da un connazionale in attesa di espatriare in Francia. Per lui sono quindi scattate immediatamente le manette per evasione e rapina. A tradire il ragazzo le immagini di videosorveglianza delle stazioni ferroviarie di Verona e Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento