Violento litigio tra moglie e marito, compare anche una pistola: arrestato un 75enne

L'episodio venerdì verso le ore 20 a Conegliano. A finire in manette, e poi in carcere, un uomo. L'accusa è di maltrattamenti in famiglia e detenzione illegale di arma da fuoco

Quella che inizialmente sembrava essere una semplice e classica lite in famiglia tra moglie e marito è presto sfociata in qualcosa di ben più grave, tanto che l'uomo è finito in carcere a Treviso. Protagonista della vicenda un 75enne operaio residente a Mareno di Piave, ma originaio di Bari, che venerdì sera, verso le ore 20, avrebbe malmenato e offeso la propria compagna 62enne che, preoccupata, ha allertato subito i carabinieri di Susegana. I militari, una volta intervenuti sul posto per cercare di calmare gli animi, hanno poi scoperto che l'uomo deteneva illegalmente presso la sua abitazione una pistola calibro 6,35 con relative munizioni. A quel punto, vista la situazione, i carabinieri hanno arrestato il 75enne con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e detenzione illegale di arma da fuoco. 

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento