Assalto al portavalori in A27, svelata la cifra esatta del bottino: un milione di euro

Nuove indiscrezioni sul clamoroso furto che due mesi fa aveva trasformato l'autostrada A27 in un vero e proprio Far West. I responsabili sarebbero una ventina di uomini del Sud

TREVISO Si era parlato di un bottino da 100 mila euro ma, a quasi due mesi di distanza da quel furto spettacolare, emergono nuovi dettagli sulla cifra esatta rubata dai ladri che avevano assaltato due portavalori della Civis nel tratto di autostrada A/27, lo scorso 19 ottobre.

Secondo quanto riportato da "Il Gazzettino di Treviso", un gruppo di specialisti composto da una ventina di uomini entrati in azione a bordo di ben cinque automobili sarebbe riuscito a rubare dai due portavalori una somma pari a un milione di euro. In pochi minuti e con incredibile sangue freddo i ladri sono entrati in azione a colpo sicuro bucando il tettuccio dei portavalori e prendendo le prime due sacche disponibili contenenti almeno 500mila euro l'una. Poi il sistema protettivo ha inondato lo spazio di schiuma cementando le banconote e rendendole inservibili. La fuga spettacolare, bucando le ruote dei due portavalori aveva bloccato il traffico in autostrada e permesso la fuga all'esperto gruppo di malviventi ancora oggi ignoto. Le modalità e la violenza dell'attacco, riscontrate anche in altri colpi analoghi messi a segno in varie parti d'Italia, stanno convincendo gli investigatori che in azione sia entrata una banda proveniente dal sud Italia rafforzata con un nucleo di fuoco, almeno quattro persone, formato da uomini dell'Est europeo ingaggiati per l'assalto vero e proprio. Nulla però è ancora certo del tutto, le indagini stanno tenendo in considerazione svariate piste e la soluzione del caso potrebbe non essere ancora così vicina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Travolto e ucciso da un treno, la morte di Marco Cestaro fu un suicidio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento