Precipita in una scarpata mentre è a funghi, muore trevigiana

Tragedia in mattinata ad Auronzo di Cadore, nella zona del Monte Rusiana. Forse a causa degli smottamenti causati dal passaggio di Vaia, una 69enne di Povegliano, Natalina Stefani, è scivolata fino al greto del torrente sottostante

Intervenuto il soccorso alpino

Tragedia in montagna nella mattinata di oggi, martedì 23 luglio. Una cercatrice di funghi trevigiana, Natalina Stefani, 69 anni, di Povegliano, ha perso la vita mentre si trovava nella zona del Monte Rusiana. Partita alle 7.15 dall'agriturismo di Pralongo, la donna era d'accordo con il marito che sarebbe tornata verso le 10.30. Non vedendola più rientrare, l'uomo aveva dato l'allarme. Mentre le squadre del Soccorso alpino e del Sagf di Auronzo hanno raggiunto il luogo, una persona e i carabinieri forestali hanno nel frattempo individuato il corpo senza vita della donna che si trovava in fondo a una scarpata laterale della strada che sale a Pian de Sera.

Forse a causa degli smottamenti causati dal passaggio di Vaia, la cercatrice di funghi era infatti scivolata fino al greto del torrente sottostante, riportando traumi fatali. Constatato il decesso, una volta ottenuto il nulla osta per la rimozione, la salma ricomposta e imbarellata e stata riportata sulla strada dai soccorritori, per poi essere accompagnata alla cella mortuaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento