Acquistano auto, concessionaria "sparisce"

"Gli acquirenti non essere in grado, ormai da alcuni giorni, di contattare il concessionario. Da una visita in loco, inoltre, è emerso che dall’autosalone sono state portate via tutte le auto esposte in vendita"

CASTELLO DI GODEGO Sono molte le persone che da varie parti d’Italia stanno contattando nelle ultime ore il Movimento difesa del cittadino di Treviso, segnalando di essersi rivolti ad un concessionario di Castello di Godego per l’acquisto di un auto e di aver versato in alcuni casi la caparra, in altri la somma totale, e di non aver tuttavia ricevuto l’auto promessa in vendita. "Tali soggetti, inoltre, ci riferiscono, - afferma Matteo Moschini della sede veneta del Movimento Difesa del Cittadino - di non essere in grado, ormai da alcuni giorni, di contattare il concessionario, le cui utenze telefoniche risultano disattivate. Da una visita in loco, inoltre, è emerso che dall’autosalone sono state portate via tutte le auto esposte in vendita".

"Molti di tali soggetti, allarmati, hanno già denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine. - continua Moschini - Comunichiamo a tutti i cittadini che ci siamo attivati per rintracciare i soggetti responsabili e che, se necessario, denunceremo l’accaduto alla competente Procura della Repubblica. Invitiamo tutti coloro che hanno versato delle somme al concessionario di rivolgersi alle nostre sedi sul territorio. Si tratta senz’altro di una vicenda su cui va fatta immediatamente chiarezza e in questo senso ci siamo attivati, riservandoci naturalmente, all’esito delle opportune verifiche, di denunciare l’accaduto ad ogni autorità ritenuta competente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento