Azienda sarda "in odore" di mafia lavora al depuratore di Carbonera

Si tratta della "Entei" Spa, con sede legale ad Assemini (Cagliari), ritenuta costituita in larga misura dagli stessi soci appartenenti ad un'azienda napoletana dello stesso settore, la "Ibi idroimpianti"

Sta operando in un cantiere per l'ampliamento del depuratore di Carbonera ma è interdetta da un provvedimento antimafia emesso dalla prefettura di Cagliari. A rendere nota la situazione è l'Osservatorio Ambiente e Legalità di Venezia, venuto a conoscenza del problema grazie ad un consigliere comunale di Trevignano (Treviso) appartenente ad un circolo di zona dell'associazione. L'azienda interessata è "Entei" Spa, con sede legale ad Assemini (Cagliari), ritenuta costituita in larga misura dagli stessi soci appartenenti ad un'azienda napoletana dello stesso settore, la "Ibi idroimpianti" Spa, già sciolta per infiltrazioni camorristiche.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entei, nel maggio dello scorso anno, aveva vinto una gara d'appalto proposta dalla Società Alto Trevigiano servizi per il potenziamento dell'impianto di depurazione di Carbonera offrendo un importo di 856 mila euro, con un ribasso, cioé, del 14,9% sulla base d'asta. Cantiere che ad oggi, secondo quanto riferito dalla Prefettura di Treviso, cui è stata rivolta una richiesta di informazioni, risulta ancora aperto (benché inattivo da alcuni mesi), in attesa di un verdetto del Tar di Cagliari cui Entei, nel frattempo, ha presentato ricorso. Secondo quanto riferito dagli esponenti dell'Osservatorio, la stessa Entei sarebbe stata interdetta, a causa della stessa misura prefettizia cagliaritana, da due altri appalti vinti in Sicilia.
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento