Bcc Prealpi dona 20mila euro per il restauro dell'Abbazia di Follina

Era stato il parroco di Follina, don Luciano Torniero a lanciare un appello alla politica, alle istituzioni e ai privati. La Bcc Prealpi ha risposto

L'Abbazia di Santa Maria di Follina

TARZO —Banca Prealpi scende in campo per il restauro dell'Abbazia di Santa Maria di Follina. L'istituto di credito cooperativo con sede a Tarzo ha infatti approvato, in un recente consiglio di amministrazione, un contributo di 20.000 euro per il recupero dello splendido edificio storico in forte degrado. 

Era stato proprio il parroco di Follina, don Luciano Torniero a lanciare un appello al mondo della politica, alle istituzioni e ai privati. La Bcc Prealpi ha risposto donando 20.000 euro e proponendo un finanziamento a condizioni agevolate per l'ampio progetto di restauro che dovrà coinvolgere basilica, chiostro, ricoveri dei monaci, tetti, aule, illuminazione della chiesa e altro ancora. Il contributo della Bcc di Tarzo servirà per l'immediato recupero della scalinata di San Carlo Borromeo, risalente al Cinquecento e oggi inagibile a causa di evidenti fessurazioni e consistenti cedimenti strutturali. L'Abbazia di Follina, che risale all'XII secolo, è stata oggetto di un restauro dopo la Prima Guerra Mondiale, quando don Anacleto Milani (tra l'altro anche primo sindaco del paese), volle ridare alla basilica la sua originaria fisionomia, per salvarne la grande eredità storica, artistica e spirituale. Da allora però le granate della Seconda Guerra Mondiale, le intemperie e l'avanzare del tempo hanno portato crepe, danneggiamenti, cedimenti. "La basilica è molto frequentata, visitata anche da turisti tedeschi, francesi, inglesi, austriaci - ha riferito don Luciano - è oggetto di pellegrinaggi importanti anche da fuori provincia. Purtroppo però per i ritiri spirituali non possiamo ospitare i fedeli nella foresteria, dove ci sono crepe di dimensioni rilevanti".

Un gioiello architettonico (conosciuto anche fuori dall'Italia) in cattivo stato quello che si avvia verso una ricorrenza importante che cadrà nel 2015: i 100 anni di presenza dell'Ordine dei Servizi di Maria. "Vorremmo celebrare questo significativo anniversario ridando non solo fisionomia estetica ma anche spirituale all'abbazia e per questo servono altri consistenti interventi economici - ha aggiungo il sacerdote". Proprio per agevolare le donazioni la filiale di Banca Prealpi di Follina, guidata dal direttore Cesare Grava, ha aperto per la parrocchia un conto corrente senza spese di commissioni a carico di chi effettuerà i versamenti per il restauro dell'Abbazia di Santa Maria. Gli estremi sono i seguenti: c/c Parrocchia Madonna del Rosario - Offerte Restauro Abbazia, Iban: IT 04 V 08904 61680 020000001480 .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

  • Grave lutto per tutto il rugby veneto: a soli 55 anni si è spento Aldo Aceto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento