La produzione torna allo stabilimento Benetton di Castrette: investimento di due milioni

Da novembre nei negozi il maglione senza cuciture: cinquanta posti di lavoro creati tra ricollocazione e indotto. Trentasei i macchinari attivi fin dallo scorso fine agosto

PONZANO VENETO Da fine agosto, in un'area di 1500 metri quadrati ricavata nel polo logistico di Castrette di Villorba, Benetton ha ripreso a produrre in Italia dopo anni di delocalizzazione: trentasei macchinari attivi 24 ore su 24 che dovranno produrre fino a 200mila pezzi del nuovo maglione senza cuciture lanciato dal gruppo di Ponzano Veneto. La nuova linea, denominata "TV 31100" sarà nei negozi di tutto il mondo già da metà novembre. Sono 50 i posti di lavoro creati che comprendono soprattutto ricollocazioni all'interno dell'azienda e indotto. Un'inversione di tendenza che ha previsto un investimento di 2 milioni di euro.

All’inaugurazione della nuova linea produttiva avrebbe dovuto presenziare anche Carlo Calenda, Ministro per lo Sviluppo Economico che è stato però trattenuto da altri impegni istituzionali. Presenti invece Francesco Gori e Marco Airoldi, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Benetton Group.

In linea con quanto previsto dal Piano Nazionale Industria 4.0, le cui parole d’ordine sono, non a caso, investimenti, produttività e innovazione, la nuova area produttiva si caratterizza come un vero e proprio “laboratorio di ricerca e sviluppo” ad elevata automazione, con una forte connessione machine to machine e capace perciò di lavorare su soluzioni capaci di rispondere in modo sempre più veloce alle richieste del mercato.

Il progetto di reshoring, in linea con l'approccio di Benetton Group orientato alla ricerca e allo sviluppo, mantenendo ben salda l'identità del marchio United Colors of Benetton, avrà quindi il compito di sviluppare e mettere a punto prodotti distintivi e di alta gamma, attraverso il know-how, e l'impiego di filati e tecnologia di alta qualità per valorizzare e rimettere al centro il "bello e ben fatto italiano" che costituisce la cifra distintiva del "Made in Italy".

“Siamo lieti di inaugurare oggi alla presenza del Ministro Calenda la nuova linea di lavorazione dedicata alla produzione di un capo 100% Made in Italy – ha dichiarato Francesco Gori, Presidente di Benetton Group – con questo progetto guardiamo con fiducia al futuro e portiamo innovazione nella straordinaria tradizione manifatturiera italiana”.

“TV 31100 è una dichiarazione d’amore per l’heritage del nostro marchio - ha commentato Marco Airoldi, Amministratore Delegato di Benetton Group – Si tratta di un’operazione con cui il marchio riporta alla luce le fondamenta della sua identità più pura: maglieria, colore e ricerca. Vogliamo offrire al consumatore un prodotto esclusivo e di qualità, frutto di una ricerca sui filati e sui processi produttivi.”

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento