L'esercito dei 130mila in centro per Treviso Fior di Città 2015

Il sindaco Giovanni Manildo: "Nuovo impulso alla vitalità del centro. L'assessore Camolei: "Superati i numeri dell'anno scorso"

Domenica pomeriggio in piazza Duomo

TREVISO Un tripudio di fiori, colori e profumi e un trend di presenze che migliora i numeri dello scorso anno. L'edizione 2015 di Treviso Fior di città, andata in scena nel weekend del  18 e 19 aprile a Treviso, è stata un grande successo per l'amministrazione comunale di Treviso, per tutte le associazioni e gli organizzatori dell'evento. Secondo i dati dell'assessorato alle attività produttive sono 130mila le presenze stimate solo nelle giornate di sabato e domenica.  La prima grande iniziativa del calendario stagionale ideato e promosso dall'amministrazione per il rilancio del centro storico preannuncia dunque un 2015 ricco di iniziative che dalla primavera attraversano tutto il corso dell'anno.  "Grazie anche al successo della seconda edizione Treviso Fior di Città si conferma tra le iniziative che a pieno titolo entreranno a fare parte degli  eventi cittadini – ha detto il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - In queste giornate abbiamo assistito a un'intera comunità fatta di cittadini, associazioni, commercianti che insieme hanno lavorato e al tempo stesso condiviso la bellezza e il potenziale della nostra città. Il grande interesse e l'ottima risposta anche in termini di pubblico confermano poi l'importanza di creare delle iniziative in grado di dare nuovo impulso alla vitalità del centro storico e di far vivere Treviso in maniera diversa. Lo slogan di questo evento potrebbe essere ‘naturalmente in città'. I trevigiani, ma anche le persone che dalla provincia e dagli altri comuni del vento sono venute a Treviso hanno vissuto una città diversa, dove poter passeggiare senza traffico, in un grande prato fiorito, colorato e diffuso".

Un successo, quello dell'edizione 2015, forte anche delle presenze registrate nel weekend lancio dell'11 e 12 aprile con più di 500 persone giunte ad ascoltare l'unica data italiana dei "The Boston Camerata - Carmina Burana", il concerto che si è tenuto nella chiesa di Santa Maria Maggiore, e molti bambini a partecipare a una cinquantina di laboratori che si sono tenuti al Chiostro di via Canova, oltre alle molte persone arrivate ad assistere al cooking show accanto alla loggia dei cavalieri.  "L'edizione 2015 ha sicuramente superato il numero di iniziative  e di presenze dello scorso anno - dichiara l'assessore alle attività produttive Paolo Camolei - In città ho visto movimento fin dalle 8 del mattino e nel pomeriggio le strade del centro si sono trasformate veri e propri fiumi di persone. Stimiamo che ne siano arrivate più di 130mila, in zone come la Riviera e Borgo Cavour era quasi difficile riuscire a camminare. E nonostante la pioggia di ieri pomeriggio - sottolinea l'assessore - anche la giornata di sabato aveva fatto registrare un ottimo successo di pubblico. L’entusiasmo di tutti gli attori era alle stelle e stiamo già progettando una manifestazione per l’estate”. Nella prima parte della mattinata sono state  200 le persone presenti alla passeggiata delle 500 miglia touring in piazza della Vittoria e più di 20 laboratori per i più piccoli realizzati al Chiostro di via Canova

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento