Cacciatore minacciato con una pistola costretto a consegnare le allodole

Un uomo di 59 anni si è ritrovato a tu per tu con uno sconosciuto in bici che si è fatto consegnare anche il fucile e le chiavi dell'auto

MORGANO E’ stato minacciato con una pistola e ha dovuto fare ciò che gli è stato chiesto: liberare le allodole che teneva in alcune gabbie come richiami e consegnarle a quello sconosciuto. Vittima di quella che si configura come una vera e propria rapina, un cacciatore di 59 anni che, oltre agli animali, si è trovato costretto a consegnare anche il fucile e le chiavi della sua macchina.

I fatti sono avvenuti a Morgano, in campagna, al confine con Zero Branco. Il cacciatore, secondo quanto denunciato ai carabinieri, si sarebbe ritrovato di fronte un uomo in sella a una bici e con il volto coperto dal passamontagna. Quest’ultimo, dopo aver estratto una pistola e avergliela puntata contro, ha intimato al 59enne di consegnargli l’arma, le chiavi e le allodole. Il malvivente, ottenuto ciò che voleva, si è dileguato. Immediata la segnalazione ai militari dell’Arma, che stanno indagando sulla vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento