Caldaia malfunzionante, 37enne intossicata e ricoverata in ospedale

L'episodio nella serata di Santo Stefano a Caerano San Marco, in un appartamento di via del Termine. La donna, di origini marocchine, è stata trasportata da un'ambulanza del Suem 118 al pronto soccorso di Montebelluna

Una 37enne di origini marocchine, B.G., è stata soccorsa dal Suem 118, nella serata di Santo Stefano, per un malore dovuto ad un'intossicazione causata da inalazione di monossido di carbonio. La donna si trovava all'interno del suo appartamento, a Caerano San Marco in via del Termine. Sul posto, oltre ad una ambulanza del Suem 118, sono intervenuti, poco dopo le 21.30 circa, i vigili del fuoco. I pompieri hanno accertato che a provocare il malore, da cui la straniera è stata colta, sarebbe stato il malfunzionamento della caldaia installata nella propria abitazione. La 37enne è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Montebelluna.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento