Coltivavano marijuana e la rivendevano nei bar di Caerano: due arrestati

Blitz dei carabinieri sabato scorso: in manette un artigiano di 33 anni e un 56enne disoccupato. Le piantine erano sistemate in una cantina e un garage

CAERANO SAN MARCO Coltivavano all'interno delle proprie abitazioni, in uno scantinato e in un garage, piantine di marijuana e rivendevano il "raccolto" nei bar di Caerano San Marco. I carabinieri di Montebelluna, al termine di una lunga indagine, ha scoperto le serre clandestine e arrestato i "produttori-pusher": S.N., artigiano di 33 anni, incensurato, e P.L., 56enne disoccupato con precedenti per furto e droga. Gli investigatori da tempo seguivano i movimenti dei due uomini che solitamente incontravano i clienti, alcuni giovani noti consumatori di droghe leggere, nei bar e nei luoghi di ritrovo della zona.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Sabato scorso è scattato il blitz. I militari, perquisendo lo scantinato dell’abitazione di S.N. hanno ritrovato: una serra stabile tecnologicamente avanzata, con pareti rifrangenti in alluminio, umidificatori automatici, lampade per coltivazioni indoor, misuratori di umidità, un impianto di ventilazione con filtri, due incubatoi automatici, dove venivano fatte crescere le piantine di marijuana, 30 piante di marijuana in vaso, e numerose confezioni di concime. Nel garage di P.L.trovata una serra con umidificatori, lampade per coltivazioni indoor, misuratori di umidità, 8 piante di marijuana in vaso e 50 grammi di marijuana già essiccata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento