Campeggiare e vivere l'Home Rock Festival: da oggi si può fare

Tende e casette a due passi da Venezia. I bus navetta da Milano e Bologna, l'accordo con Seduce Bailando Techno. "E' l'occasione perfetta per visitare il Veneto, una esperienza di festival diffuso unica in Italia"

TREVISO L’obiettivo era più ambizioso, era allestire un campeggio nell’area dell’ex Dogana. L’Home Festival probabilmente ci riuscirà l’anno prossimo. Ma nell’attesa è stato siglato un accordo rivoluzionario, che sta portando a Treviso centinaia di giovani da tutte le parti d’Europa, un popolo di amanti dei live che sono abituati a muoversi di città in città. “Sono i turisti di domani, quelli che oggi conoscono il territorio in sacco a pelo – dicono dalla sezione “travel” di Home Festival, nata in collaborazione con Giulio D’Angelo, ex referente dello Sziget Italia - e che tra dieci, vent’anni torneranno con la famiglia e alimenteranno l’economia del territorio. È il concetto di “festival diffuso”, che in Italia ancora non è arrivato e che l’Home Festival vuole portare ispirandosi ai grandi eventi europei”.

Per farli dormire, è stata siglata una partnership con il campeggio “Serenissima” che è a soli 15 minuti da Piazzale Roma, la porta di accesso a Venezia, uno spazio da ventimila metri quadri immersi nel verde, oasi di relax e silenzio. Per comperare i pacchetti completi di trasporto (bus navetta per il festival all’andata e al ritorno in orari concordati) e ingresso all’evento il sito di riferimento è www.travelattitude.it. “Grazie ad una filosofia “web oriented” – spiegano dall’agenzia di viaggio – ci occupiamo di esperienze e viaggi, di gruppo o singoli, legati ai principali eventi culturali, sportivi e musicali”. I pacchetti messi a disposizione sono di quattro tipi, a seconda del budget. L’economy include quattro notti in tenda a 90 euro. Il “basic” mette a disposizione bungalow e mobilhome ad un prezzo leggermente superiore, ma ci sono anche caravan e stanze “superior”. Gli altri due pacchetti sono lo “standard” e il “premium” che differiscono in base agli alloggi, alla presenza di bagno al chiuso o meno: sono disponibili stanze per gruppi fino a sette persone. Per chi invece scegliesse di alloggiare in hotel, e magari preferisse spostarsi o in taxi o coi mezzi pubblici, sono convenzionati il Best Western Premier BHR Treviso Hotel, il Best Western Titian Inn Treviso e il Hotel Holiday La Marca. Informazioni: www.homefestival.eu.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non basta. Considerata l’attenzione nazionale per l’ospite del sabato sera (Paul Kalkbrenner) si è deciso di attivare una partnership anche con “Seduce Bailando Techno”, una agenzia specializzata nella gestione dei pendolari degli eventi di musica di tendenza. Il sabato dell’Home Festival partiranno navette da Reggio Emilia, Modena e Bologna, ma anche da Milano, Piacenza e Parma e da Bergamo e Brescia (costo 50 euro). Da Prato e Firenze il ticket costa 55 euro, da Verona 45. Prevista anche la possibilità di alloggio in hotel e di un after. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

Torna su
TrevisoToday è in caricamento