Incendio al centro sportivo di Cappella Maggiore, Zanoni: "Con l’amianto non si scherza"

Il consigliere regionale del PD attacca e interroga la Regione: "Sono stati avvisati i residenti, le scuole e gli eventuali siti sensibili?"

CAPPELLA MAGGIORE “L’incendio del tetto in eternit del centro sportivo di Cappella Maggiore è un fatto preoccupante: sicuramente si sarà verificata una dispersione delle fibre di amianto nell’ambiente circostante. Mi chiedo e chiedo alla giunta regionale quali attività sono state svolte dalle autorità sanitarie e dall’Arpav per evitare il rischio dell’inalazione da parte dei residenti di queste fibre”. Questo il commento del consigliere regionale del PD, Andrea Zanoni, in merito all’incendio, verificatosi ieri, sul tetto del Centro sportivo ex Couver tennis di Cappella Maggiore.  

Zanoni annuncia un’interrogazione sulla vicenda e aggiunge: “Mi chiedo poi quali protocolli per tutelare i cittadini vengono seguiti dalle Usll e dall’Arpav in caso di importanti incendi come questo, che ha causato una colonna di fumo visibile a chilometri di distanza. Sono stati avvisati i residenti, le scuole e gli eventuali siti sensibili? Ricordo che l’amianto provoca il mesotelioma pleurico, un cancro mortale che può manifestarsi anche dopo 20 o 30 anni dall’aver respirato queste fibre”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

  • Fuggono ad un controllo di polizia ma si schiantano contro un negozio: grave un uomo

  • Grave incidente lungo la Feltrina: due uomini rimangono incastrati tra le lamiere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento