Minacciavano gli esercenti della Castellana per ottenere denaro: nei guai quattro carabinieri

Tre sono stati denunciati a piede libero, mentre un terzo è stato fatto oggetto di un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Le vittime erano imprenditori cinesi

CASTELFRANCO VENETO Tre carabinieri denunciati a piede libero e uno, il 57enne G.A., fatto oggetto di un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari. Questo il bilancio finale di una lunga indagine, iniziata la scorsa primavera, della Compagnia dei carabinieri di Castelfranco Veneto nei confronti di alcuni propri militari accusati di concussione. I tre infatti, secondo alcune testimonianze interne, erano soliti chiedere tra i 100 e gli 800 euro di "pizzo" ai commercianti cinesi della castellana che spesso erano costretti a pagare per evitare ispezioni nei propri locali, l'apposizione di sigilli o semplicemente per evitare il ritiro della patente. I pagamenti avvenivano, come riporta "la Tribuna", ovviamente in "nero" per evitare la tracciabilità dei movimenti e proprio questo ha rallentato le indagini che però, dopo lunghi mesi, hanno comunque portato ad un arresto e tre denunce.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Covid 19, studio choc di un epidemiologo trevigiano:«Il vaccino? Forse è una chimera»

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Scooter fuori strada: morto un 38enne, ferita una ragazza 21enne

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento