Ennesimo colpo alla concessionaria di moto, bottino da 60mila euro

Nella notte un commando, composto da una decina di malviventi, ha assaltato la "Rebuschi" di via Gentilin a Carbonera: spariti sei mezzi e abbigliamento da cross. Auto rubata usata come ariete contro la saracinesca

Sei moto, metà delle quali di proprietà dei clienti che le avevano lasciate in riparazione, e abbigliamento da motocross di vario tipo. Questo il bottino, per un valore di oltre 60mila euro, di un furto, l'ennesimo, subito dalla concessionaria di moto Kawasaki "Rebuschi" di via Gentilin a Carbonera. Il colpo, il quattordicesimo negli ultimi quindici anni (il secondo quest'anno dopo il furto da 100mila euro subito ad aprile), è avvenuto alle 4.50, all'alba di oggi, venerdì.

Ad entrare in azione una banda composta da almeno dieci malviventi, muniti di due furgoni in cui è stata caricata la refurtiva e di una Bmw rubata a Montebelluna che è stata utilizzata come un ariete per scardinare la saracinesca. Il mezzo, stando alle immagini di videosorveglianza, è stato scagliato in retromarcia, a tutta velocità, contro la concessionaria. I malviventi, in meno di cinque minuti, sono riusciti a trafugare i mezzi e a dileguarsi. Rubato anche un altro furgone, con all'interno quattro biciclette da corsa, sparito dal capannone della vicina ditta "Perin". Sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia che ora indagano sull'episodio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

Torna su
TrevisoToday è in caricamento