Susegana, Carraro concessionaria chiude il bilancio annuale in positivo

160 milioni di euro di fatturato, 284 dipendenti, oltre 5.300 veicoli venduti nel 2017 e uno spot "fuori dai canoni"

SUSEGANA Carraro, la concessionaria Mercedes Benz, con sede a Susegana e 10 filiali distribuite tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, celebra i suoi brillanti risultati di mercato (160 milioni di euro di fatturato, 284 dipendenti, oltre 5.300 veicoli venduti nel 2017) con uno nuovo spot. “La comunicazione è fondamentale nel promuovere l’immagine della nostra azienda che, alla pari degli automezzi che vendiamo, è in continua evoluzione. Ecco perché – spiega l’amministratore Giovanni Carraro, con la passione per i documentari – abbiamo pensato per il 2018 a innovare il nostro messaggio. Basta frasi stereotipate del tipo “siamo al tuo servizio” o “azienda con pluriennale esperienza”. Facciamo parlare il territorio dove operiamo”.

Nasce così lo spot che da qualche giorno sta andando in onda nelle emittenti regionali: un omaggio al Friuli Venezia Giulia, regione dove la concessionaria è presente da circa due anni con veicoli industriali nella filiale di Pradamano, in provincia di Pordenone. “In 30 secondi – spiega Carraro, che è anche l’autore del breve filmato – facciamo un volo d’uccello toccando i luoghi più suggestivi della terra friulana. Da Pordenone a San Daniele del Friuli, dalla medievale Venzone, simbolo della ricostruzione post terremoto, al castello di Villalta di Fagagna. Dopo una tappa obbligata per rendere onore alle tradizioni gastronomiche del Friuli Venezia Giulia, di nuovo in volo verso Cividale, capitale longobarda, la città ‘stellare’ di Palmanova fino alla laguna di Lignano, passando per Pradamano dove ha sede la nostra filiale. Infine dopo un rapido passaggio su Trieste un omaggio alla storia antica di Aquileia”.

Lo spot parla di luoghi ma anche di valori, come la famiglia, quella di Francesco Carraro partito negli anni Sessanta con una piccola officina in Cadore e approdato nel 2016 in Friuli con la stessa filosofia. “Che è quella di sentirsi profondamente radicati nei territori dove operiamo, vicini – spiega l’amministratore con la passione per i documentari che realizza anche attraverso l’uso del drone – alla gente, in questo caso friulana e alla loro terra rinata”.

unnamed-1-122-7

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento