Scoperta una 'casa del sesso' a Castelfranco: nei guai due prostitute e il gestore cinese

Un 37enne asiatico gestiva una casa d'appuntamenti a Borgo Padova di Castelfranco Veneto. Al suo interno sono state trovate una 41enne ed una 45enne cinesi, subito espulse

CASTELFRANCO VENETO Blitz dei carabinieri in una casa d’appuntamenti in cui donne cinesi si prostituivano all'interno di un appartamento a Castelfranco Veneto in Borgo Padova. A gestirla un cinese di 37 anni che era anche l’affittuario. Una volta perqusita, sono state trovate due cinesi di 41 e 45 anni, poi portate a Roma per la successiva espulsione. La 'casa del sesso' era aperta da circa un mese e l'indagine dei carabinieri è iniziata dopo alcune segnalazioni di cittadini preoccupati per il via vai di clienti. Nel dettaglio, inoltre, le tariffe dei rapporti variavano dai 50 ai 100 euro, denaro che veniva poi nascosto sotto le solette delle scarpe delle ragazze. Il 37enne è quindi ora indagato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autotrasporti: in arrivo i rimborsi per i costi delle patenti professionali

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Schianto contro un'auto, grave motociclista 46enne

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Come pulire la lavatrice: consigli per farla tornare come nuova

Torna su
TrevisoToday è in caricamento