Da Spresiano a Norcia: continua la solidarietà con due casette per le famiglie terremotate

Il prezioso trasporta due moduli abitativi in legno che il comune di Spresiano, la Pro Loco e moltissime altre associazioni e aziende del territorio hanno deciso di consegnare a chi dopo il sisma non ha più un'abitazione agibile o addirittura è ridotta ad un cumulo di macerie

SPRESIANO E' passato quasi un anno dal terremoto che ha colpito il centro Italia, ma la catena degli aiuti dalla Marca non si ferma. E' partito ieri un  mezzo pesante da Spresiano direzione Norcia per aiutare due famiglie colpite dal terremoto. Il prezioso carico trasporta due moduli abitativi in legno che il comune di Spresiano, la Pro Loco e moltissime altre associazioni e aziende del territorio hanno deciso di consegnare a chi dopo il sisma non ha più un'abitazione agibile o addirittura è ridotta ad un cumulo di macerie. 

Luca, autotrasportatore spresianese (nella foto), ha raggiunto la città di Norcia questa mattina verso le 12 per permettere un idoneo trasporto alle due casette in legno che ora verranno montate e completate di impianto elettrico e di tutto quel che serve alle due famiglie.

"Dire che sono orgoglioso di tutta la mia comunità è dir poco. - commenta su Facebook il Sindaco di Spresiano Marco Della Pietra - Abbiamo, tutti insieme, contribuito ad una parte di questo progetto e credo che l'acquisto delle case sia la risposta più bella e concreta a tutti coloro i quali, donando, chiedevano di fare qualcosa di tangibile e di non fare donazioni impersonali in cui non si sapeva dove sarebbero finiti i soldi. Ringrazio i miei cittadini - continua Della Pietra - e tutti coloro i quali hanno donato durante la scorsa edizione di "Calici in Piazza"; ringrazio la Pro Loco di Spresiano e l'Avis di Spresiano che hanno devoluto la cifra stanziata per i fuochi d'artificio della sagra; ringrazio l'associazione Studio 2000 Danza ed il Gruppo Scout branca E/G della zona Agesci di Treviso che hanno contribuito entrambi al progetto donando una cifra significativa; ringrazio i nostri imprenditori che hanno avuto un cuore enorme e senza i quali tutto ciò non si sarebbe potuto realizzare. Ed, infine, ringrazio Luca che a titolo completamente gratuito effettuerà questo lungo viaggio per consegnare i moduli. Sono fiero di tutti voi!" - conclude il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento