Impegno Civile: "Salsa bene comune, contro strumentalizzazioni della Lega"

"L'ex caserma Salsa è elemento essenziale per la riorganizzazione razionale di un intero quadrante della città", si legge in una nota

“In questi giorni la Lega, non rassegnata alla perdita della sua ex-roccaforte trevigiana sta tentando una sbracata rimonta. Non lo fa con le armi democratiche del confronto di idee e programmi, poiché su questo terreno è stata sconfitta. Lo fa, invece, tentando di terrorizzare i cittadini con la presunta presenza di centri sociali in città”. È quanto si legge in una nota di Impegno Civile in seguito allo sgombero dell’ex caserma Salsa, occupata una decina di giorni prima dagli attivisti del collettivo Ztl Wake Up.

“Noi siamo con la Costituzione che garantisce a tutti i cittadini "il diritto di riunirsi pacificamente e senza armi". ZTL dice di voler manifestare perché la ex-caserma Salsa resti "bene comune", passando in proprietà dell'amministrazione comunale di Treviso. Su ciò non possiamo che essere d'accordo perché da sempre sosteniamo che la Salsa è elemento essenziale per la riorganizzazione razionale di un intero quadrante della città (come l'ex consorzio agrario al ponte della Gobba lo è per un altro) insediandovi strutture e servizi pubblici e privati, residenza e verde pubblico, per trasformare una periferia disorganica in città.”, scrivono da Impegno Civile.

“Da ZTL ci attendiamo la maturità di affermare principi condivisi pacificamente e ordinatamente, in modo da sconfiggere l'allarmismo con cui quello che resta della vecchia maggioranza cerca di far dimenticare 19 anni di mala amministrazione”, concludono. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

Torna su
TrevisoToday è in caricamento