Il Prefetto trasferisce alcuni profughi della "Serena" fuori provincia

Il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo plaude alla decisione di Laura Lega: "Lo accogliamo come un segnale importante, c'è la necessità di spingere sul modello dell’accoglienza diffusa"

CASIER Accoglienza migranti, il Prefetto di Treviso Laura Lega risponde alla richiesta dei sindaci di Treviso e Casier Giovanni Manildo e Miriam Giuriati. Nei giorni scorsi alcuni ospiti della Caserma Serena sono stati trasferiti in un’altra provincia, alleggerendo così il numero delle persone accolte nella struttura e dando seguito al modello di accoglienza diffusa da sempre auspicata oltre che da Manildo e Giurati anche dal sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon.

“Lo accogliamo come un segnale importante – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo che proprio nei giorni scorsi aveva sottolineato la necessità di spingere sul modello dell’accoglienza diffusa promosso anche dal Prefetto Mario Morcone e dall’Anci Nazionale. “Troviamo davvero offensivi e fuori luogo i toni usati dai rappresentanti del Carroccio. Si può anche essere critici nei confronti del lavoro di un rappresentante delle istituzioni, ma la politica non deve mai sconfinare nell’offesa. Ho già avuto modo di dire che in questi tre anni, a causa della mancanza di collaborazione dei sindaci, i Prefetti si sono trovati a gestire, magari in disaccordo con i primi cittadini, l’accoglienza. Ma ci sono molti modi per dirlo senza utilizzare termini allusivi e davvero poco opportuni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento