Gli rubano i documenti, poi scatta l'estorsione: due arrestati

Nel mirino un operaio cinese di 50 anni che si è rivolto ai carabinieri di Vedelago. I militari arrestano due connazionali durante lo scambio di denaro, avvenuto lunedì alla stazione ferroviaria di Camposampiero

CASTELFRANCO VENETO Due cittadini cinesi di 33 e 36 anni, senza fissa dimora, sono stati arrestati lunedì scorso dai carabinieri di Vedelago per un'estorsione architettata ai danni di un connazionale, un operaio 50enne, residente nella Castellana. Al malcapitato, pochi giorni prima, erano stati rubati il permesso di soggiorno ed il passaporto. Dopo la denuncia del furto subito all'Arma l'uomo aveva ricevuto una telefonata anonima in cui gli era stata proposta la restituzione dei documenti in cambio di denaro, una somma di 600 euro. Il 50enne, molto intelligentemente, ha accettato di effettuare lo scambio ma prima di recarsi all'appuntamento, fissato presso la stazione ferroviaria di Castelfranco, si è rivolto ai carabinieri di Vedelago per riferire quanto sarebbe avvenuto di li a poco.

I militari, grazie alle preziosi indicazioni del 50enne, hanno messo a punto la trappola per mandare in fumo il piano dei malviventi: al rendez vous per la riconsegna dei documenti erano infatti presenti alcuni carabinieri in borghese. I malviventi però, forse insospettiti, hanno telefonato alla loro vittima intimandogli di salire su un treno diretto a Padova e di scendere alla stazione di Camposampiero. E' qui, lungo una banchina isolata, tra i binari, è avvenuto lo scambio. Immediato è scattato l'intervento dei carabinieri che hanno bloccato e arrestato il 33enne ed il 36enne. Entrambi si trovano ora rinchiusi in carcere a Padova: si ipotizza che il tentativo di estorsione non fosse il primo architettato dai malviventi e che altri connazionali siano finiti nella spirale dei criminali asiatici.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento