Furti in serie alla "Stiga", l'azienda caccia sette dipendenti

Indagine dei carabinieri di Castelfranco Veneto. Fatale alla "cricca" la sparizione di un trattorino con uno dei dipendenti che ha confessato coinvolgendo i colleghi. Due operai hanno già firmato il licenziamento

La sede di "Stiga"

Un vero e proprio scandalo quello che ha investito nei giorni scorsi l'azienda "Stiga" di Salvatronda di Castelfranco Veneto: una complessa indagine dei carabinieri di Castelfranco ha portato a smascherare un gruppo di lavoratori, composto da ben sette persone, che avrebbero in più occasioni, nel corso degli ultimi anni, derubato la ditta di alcuni prodotti (resaerba e altri attrezzi da giardino), prendendoli direttamente dal magazzino.

Tutti risultano ora indagati per furto aggravato e continuato e sono già stati cacciati dalla "Stiga" (alcuni vi lavoravano da oltre vent'anni). Fatale alla "cricca" la sparizione di un trattorino, particolarmente costoso (un prototipo ancora non commercializzato), che ha subito destato sospetti (il mezzo era stato caricato su un camion ed è scomparso nel tragitto tra Salvatronda e Resana): da qui è partita una denuncia dell'azienda ai carabinieri e quindi l'indagine. Uno dei dipendenti, l'unico collaborativo con le forze dell'ordine, ha confessato tutto, coinvolgendo anche gli colleghi. Due operai hanno già firmato il licenziamento mentre per gli altri il destino è segnato.

Potrebbe interessarti

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

  • Emergenza caldo, i sindacati: «Metalmeccanici a rischio, stop al lavoro»

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento