Ancora un appartamento a luci rosse scoperto a Castelfranco, due denunciate

Nell'alcova, all'interno del complesso residenziale "Le Logge", vendevano il loro corpo due prostitute cinesi di 45 e 60 anni. Indagate dai carabinieri due connazionali di 53 e 54 anni

Una prostituta con ottimi argomenti

Costringevano due donne cinesi, di 45 e 60 anni, a vendere il loro corpo all'interno di un appartamento all'interno del centro residenziale "Le Logge" di Castelfranco Veneto. A scoprire questa alcova, l'ennesima nella zona, sono stati i carabinieri del nucleo radiomobile di Castelfranco Veneto che hanno denunciato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione due connazionli delle squillo, una 53enne ed una 54enne, entrambe ufficialmente residenti a Milano. A dare il via alle indagini dei carabinieri sono stati alcuni residenti, stanchi di assistere ad uno strano viavai dall'appartamento. Erano decine i clienti che si rivolgevano alle squillo, appetite nonostante l'età avanzata per svolgere il mestiere più antico del mondo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento