Castelfranco, identificato il cadavere trovato nel torrente Muson

Loris Zangrandi è stato trovato da un passante nel pomeriggio di martedì. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. Sul corpo non c'erano tracce di morte violenta. Viveva solo, è stato riconosciuto dalla sorella

CASTELFRANCO Il cadavere di un uomo, di circa 70 anni, era stato rinvenuto nel pomeriggio di martedì, nelle acque del torrente Muson a Castelfranco, in via Nogarole. A scoprire il corpo, su cui non sono presenti segni di violenza, è stato un passante. Forse il decesso è da ricondurre ad un malore. Sul posto intervenuti vigili del fuoco, Suem118 e i carabinieri che ora indagano sull'episodio. L'uomo che ha perso la vita non aveva documenti con sè. Il riconoscimento da parte di una parente, la sorella, è avvenuto nella mattinata di oggi: si tratta di Loris Zangrandi, pensionato di 65 anni. L'uomo viveva solo e soffriva di depressione. Non si esclude possa essersi trattato di un suicidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento