Castelfranco, identificato il cadavere trovato nel torrente Muson

Loris Zangrandi è stato trovato da un passante nel pomeriggio di martedì. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. Sul corpo non c'erano tracce di morte violenta. Viveva solo, è stato riconosciuto dalla sorella

CASTELFRANCO Il cadavere di un uomo, di circa 70 anni, era stato rinvenuto nel pomeriggio di martedì, nelle acque del torrente Muson a Castelfranco, in via Nogarole. A scoprire il corpo, su cui non sono presenti segni di violenza, è stato un passante. Forse il decesso è da ricondurre ad un malore. Sul posto intervenuti vigili del fuoco, Suem118 e i carabinieri che ora indagano sull'episodio. L'uomo che ha perso la vita non aveva documenti con sè. Il riconoscimento da parte di una parente, la sorella, è avvenuto nella mattinata di oggi: si tratta di Loris Zangrandi, pensionato di 65 anni. L'uomo viveva solo e soffriva di depressione. Non si esclude possa essersi trattato di un suicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento