Scoperta casa d'appuntamento nel centro di Castelfranco, arrestata la maitresse

Il blitz dei carabinieri venerdì scorso: a finire in manette una 58enne cinese che faceva prostituire due giovani connazionali. La donna è stata sorpresa mentre prendeva il denaro da un cliente che aveva appena fatto sesso con le due asiatiche

Il luogo sequestrato

I militari del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Castelfranco Veneto hanno arrestato Z.S., 58enne cinese, residente a Castelfranco, per sfruttamento della prostituzione aggravato. L’asiatica, hanno accertato gli investigatori dell'Arma, gestiva, ormai da luglio, un appartamento del centro di Castelfranco, in Borgo Padova, all'interno del quale esercitavano la prostituzione due giovani connazionali di 29 e 31 anni. Nel pomeriggio di venerdì scorso, la 58enne è stata bloccata, subito dopo aver ricevuto da un cliente 50enne della zona, la somma di 70 euro, a pagamento di un rapporto sessuale completo appena consumato con entrambe le prostitute. L'arrestata, sposata con un cittadino italiano (del tutto estraneo all'attività della moglie), è stata accompagnata presso il carcere femminile di Venezia, mentre l'appartamento è stato posto a sequestro. La 58enne, molto conosciuta nell'ambiente della prostituzione, è stata tradita da alcuni annunci pubblicati sui giornali, inserzioni in cui aveva pubblicato il proprio numero di telefono. Dopo l'udienza di convalida del fermo, in cui si è avvalsa della facoltà di non rispondere, la maitresse è stata posta agli arresti domiciliari.

WhatsApp Image 2019-10-07 at 12.58.27(1)-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento