Scippavano gli anziani: arrestato un minorenne, denunciato il complice

I colpi tra fine maggio e inizio giugno a Valdobbiadene, Crocetta e Possagno. A finire nei guai due ragazzi di origini marocchine con vari precedenti. Indagine dei carabinieri di Montebelluna

CAVASO DEL TOMBA Domenica mattina i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Montebelluna hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, un 17enne residente a Cornuda, di origini marocchine, con precedenti penali per spaccio di droga e contestualmente hanno denunciato in stato di libertà un connazionale 22enne residente a Cavaso del Tomba, con precedenti penali per delitti contro la persona e furti. Entrambi sono ritenuti autori, in concorso, di una rapina con lesioni personali aggravati e di due furti aggravati messi a segno ai danni di persone anziane.

I reati contestati sono i seguenti:

Il 31 maggio, a Valdobbiadene nei pressi della chiesetta “Madonna della Rosa”. Rapina con lesioni aggravate nei confronti della vittima, un 60enne del luogo, a cui hanno strappato dal collo una grossa collana in oro con due crocefissi, del valore di circa 1.500 euro ed a cui hanno procurato, dopo averlo fatto cadere per terra, un forte trauma ad una gamba;

Il 1 giugno, a Crocetta del Montello – via Pontello. Scippo ai danni di una 95enne del luogo, a cui hanno strappato con forza dal collo una catenina in oro del valore di circa 2.000 euro;

Il 3 giugno, a Possagno – via Canova. Scippo in danno di una 73enne del luogo, a cui hanno strappato con forza una catenina in oro con ciondolo, del valore di circa 800 euro.

In tutte le occasioni i raid sono stati compiuti dal minorenne che ha aggredito le vittime alle spalle, per poi fuggire a bordo di un’autovettura di piccola cilindrata, condotta dal complice maggiorenne. Concluse le indagini i militari del Nucleo Operativo hanno notiziato la Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Venezia e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso. Ieri mattina è stato eseguita l’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del minorenne, emessa dal GIP del competente Tribunale, che è stato associato presso la casa circondariale di Treviso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Fuggono ad un controllo di polizia ma si schiantano contro un negozio: grave un uomo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento