Centro "Don Chiavacci" a Crespano del Grappa: i bambini creano l'orto coi genitori

Ecco i nuovi appuntamenti ad ingresso libero organizzati per marzo dall’associazione “Incontri con la Natura per la Salvaguardia del Creato don Paolo Chiavacci”

CRESPANO DEL GRAPPA Nuovi appuntamenti ad ingresso libero organizzati per marzo dall’associazione “Incontri con la Natura per la Salvaguardia del Creato don Paolo Chiavacci” soprattutto per i bambini. Domenica 4 doppio appuntamento alle ore 10 per bambini dai 6 anni e i loro genitori per creare l'orto di primavera con ritrovo davanti alla chiesa di Riese Pio X per proseguire con la visita all'azienda agricola "Indigena" di Luca Berdusco.

«Grazie alla passione di Luca – spiegano gli organizzatori - sarà offerta la possibilità di capire che realizzare un orto non è solo un atto pratico ma un momento per la famiglia. Solo la collaborazione tra genitori e figli porta a creare qualcosa di bello insieme: un papà che vanga il terreno e un bambino che toglie i sassi diventano l’inizio per trasmettere qualcosa di più». Luca Berdusco nel corso di anni di studio e di sperimentazioni nel suo laboratorio a cielo aperto, ha creato un il giardino sperimentale: Indigena. Sono state collaudate qualche decina di consociazioni tra piante e animali con lo scopo di ottenere una sinergia utile ad aumentare la produzione degli impianti biologici, abbassare i costi di manodopera e l’impatto ambientale.

Sempre domenica 4 alle ore 17 invece al planetario del Centro a Crespano del Grappa, appuntamento mensile a cura di Danilo Zardin che parlerà delle micrometeoriti delle città: una curiosa indagine per scoprire cose inattese anche nelle grondaie delle case. Si continuerà a parlare di astronomia a Crespano anche domenica 11 marzo nella Giornata nazionale dei planetari dedicata ai bambini con un appuntamento speciale alle ore 17: personaggi, miti, stelle, costellazioni e tante storie nel cielo raccontate da Roberta Fiorentini. Infine venerdì 16 marzo alle ore 20.30 presso l’osservatorio sempre a Crespano, i telescopi saranno puntati al cielo: alle porte dell'equinozio si potranno osservare le stelle, gli ammassi, le nebulose e le galassie che annunciano la primavera, a cura di Adriana Parinetto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento