Cocaina a scopo terapeutico: assolto un 56enne che la usava per sopportare la chemio

Sentenza della Corte d'Appello di Venezia che conferma l'assoluzione in primo grado per la detenzione di 20 grammi di polvere bianca trovava a casa di un montebellunese

MONTEBELLUNA Detenere cocaina a scopo terapeutico non è reato. A sancirlo è stata la Corte d'Appello di Venezia che ha confermato l'assoluzione stabilita in primo grado dal gup di Treviso Angelo Mascolo nei confronti di un 56enne montebellunese, finito a processo per essere stato trovato in possesso di venti grammi di polvere bianca e due chili e mezzo di marijuana.

A Treviso la detenzione di cocaina, scoperta al termine di un blitz della guardia di finanza nell'ottobre 2015 quando i militari si erano finti postini per eseguire la perquisizione, era stata giudicata legittima in quanto utilizzata dal 56enne per alleviare i dolori derivanti dalla chemioterapia per debellare un cancro.

In quell'occasione il giudice aveva però condannato l'uomo a tre anni e quattro mesi di reclusione oltre al pagamento di 33 mila euro di multa per la detenzione di 2,42 chili di marijuana. In sede di interrogatorio aveva infatti dichiarato che l'avrebbe spacciata a fini economici, cioè per arrotondare un bilancio familiare striminzito.

Incassata la condanna in primo grado il legale del 56enne, l'avvocato Antonio Alexandre, h deciso di impugnare quella sentenza e, forte di due perizie effettuate sull'imputato e sulla sostanza sequestrata, ha ottenuto in appello una riduzione di pena fino a due anni e 20 mila euro di multa. In pratica un dimezzamento che permetterà al 56enne di non aver alcuna misura restrittiva (era infatti ai domiciliari) e di potersi dedicare alle cure per combattere il tumore.

Da un lato il 56enne è stato giudicato incapace di intendere e volere al momento della confessione dello spaccio di marijuana, dall'altro la qualità dello stupefacente è risultata talmente scarsa che la marijuana sarebbe stata al massimo idonea a preparare decotti.

In altre parole l'accusa è stata quasi totalmente smontata e i giudici hanno di fatto stabilito che detenere cocaina a scopo terapeutico non è reato.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Fondi di caffè: non gettarli, ti sorprenderanno!

Torna su
TrevisoToday è in caricamento